BREAKING NEWS

Atalanta-Spal 2-1, all'ex Petagna rispondono Ilicic e Zapata

Leandro Rinaldi 11/02/2019 0 commenti

Soffre, va sotto, rimonta e vince: l’Atalanta piega la SPAL per due reti a uno e continua la propria striscia positiva. Per la squadra di Gasperini si tratta della terza vittoria di fila, l’ottavo risultato utile consecutivo. Il tecnico dei bergamaschi sfata un tabu: contro i ferraresi non aveva mai vinto nei tre precedenti sulla panchina della Dea.

La formazione titolare degli orobici vede schierati tutti i giocatori migliori, in difesa si rivede Mancini, davanti Ilicic parte dal primo minuto insieme a Gomez e Zapata. Per gli estensi, Semplici si affida al tandem Petagna-Paloschi, due degli ex della partita.

La gara parte subito male per i padroni di casa: la SPAL pressa alto i difensori, costringendoli all’errore. È quello che succede al settimo, quando Toloi sbaglia un passaggio in orizzontale e serve Petagna che, a tu per tu con Berisha, costringe l’estremo difensore albanese a un grande intervento. Sugli sviluppi del corner successivo, Kurtic, completamente libero, crossa di esterno, Petagna si inserisce e di testa manda la palla in porta. Un gol che evidenzia i limiti dell’Atalanta durante i primi minuti di gioco: con la difesa sotto pressione la squadra non riesce a trovare soluzioni alternative e finisce per subire le azioni avversarie.

Subìta la rete dello svantaggio, la Dea inizia a giocare: Zapata sfonda sulla sinistra e mette in mezzo il pallone, Gomez calcia, Viviano respinge, il Papu ci riprova di nuovo ma calcia addosso al portiere della SPAL. Gli ospiti sono pericolosi soprattutto sulle palle inattive, con Castagne che salva su un colpo di testa destinato a finire in fondo alla rete. Il primo tempo si chiude sul parziale di 0-1, la Dea fatica a sviluppare gioco in velocità contro una SPAL convincente.

La seconda frazione vede i bergamaschi all’attacco e al 57 arriva il pareggio. Castagne lancia Zapata. Il colombiano corre palla al piede e crossa rasoterra in area di rigore, Ilicic arriva in velocità e batte Vivivano. Parità ristabilita grazie al settimo sigillo in campionato del fantasista sloveno. Il ritmo della gara si abbassa. Entrambe le squadre accusano la stanchezza. Gosens rileva Castagne, Pasalic prende il posto di Freuler per dare più spessore al centrocampo nerazzurro.

Il lampo decisivo arriva a undici minuti dalla fine. Hateboer, sulla fascia, brucia il proprio marcatore e mette la palla sul primo palo, Zapata sbuca dal nulla e la spinge in porta. Il Comunale esplode, gol numero 16 in Serie quest’anno per la punta colombiana. Semplici getta nella mischia anche Floccari, altro ex, ma la SPAL non riesce a rendersi pericolosa. Il match termina 2 a 1 per i bergamaschi.

L’Atalanta non ha offerto una prova eccezionale, merito soprattutto della squadra estense che, almeno nel primo tempo, è riuscita a limitare molto bene le iniziative dei bergamaschi, limitandone lo sviluppo del gioco con un pressing asfissiante. Nella seconda metà del match, invece, la squadra di Gasperini ha saputo far valere la qualità dei propri giocatori migliori, in particolare Zapata. Il colombiano ha toccato pochi palloni, facendo comunque la differenza con un assist e un gol. Per questo merita il premio di migliore in campo, insieme a Castagne e Hateboer, due giocatori migliorati in modo esponenziale sotto la guida di Gasperini. Prova positiva anche per Ilicic e Gomez, deludente invece Freuler, il motorino svizzero ha sbagliato troppi passaggi, anche banali: tuttavia, una prova negativa può capitare anche ai migliori giocatori.

Il prossimo impegno per la Dea è la sfida, ancora in casa, contro il Milan, avversario nella corsa per l’Europa. Contro i rossoneri è vietato sbagliare l’approccio alla gara, è troppo presto però per definire quest’ultima come “cruciale” o “fondamentale”: mancano 15 giornate alla fine del campionato, tutte partite da affrontare dando il massimo ogni volta. I conti si faranno alla fine, per ora è giusto vivere 90 minuti alla volta.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph