Nasce la birra alle castagne di Averara: la 'Croèl' messaggera di storia e cultura locali

Eleonora Busi 08/10/2019 0 commenti

Il Birrificio “Via Priula” si arricchisce di una novità tutta made in Val Brembana: è stata infatti presentata in occasione della 45^ Sagra della castagna a Redivo di Averara lo scorso sabato la nuova birra alle castagne “Croèl”, la dodicesima nata nei laboratori di Giovanni Fumagalli & c. a San Pellegrino Terme, in collaborazione con l'Associazione di Castanicoltori Averaresi. La sua tiratura sarà stagionale, con un obiettivo ben chiaro in mente: legarsi al territorio per reinterpretarne l'ambiente circostante, quello verde e rigoglioso della Valle Brembana.

Farina di castagne di Averara, con aggiunta di miele di castagno, dal sapore non troppo amaro con note affumicate, prodotta a bassa fermentazione: questa è la ricetta vincente della “Croèl”, che ha già pronte le sue prime 1.500 bottiglie da 33 cl. Il nome è un tuffo nel passato; il “croèl” è il nome bergamasco del setaccio, ma è stato adottato anche dai castanicoltori averaresi da circa due anni per realizzazione di “biglietti” - per ora 107 - che offrono a chi li legge scorci della vita di Averara, dalla sua storia alle tradizioni, all'arte, gli animali che la abitano ed il suo vivere nel territorio attraverso fotografie, immagini e testi

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Ognuna delle bottiglie della nuova birra ospiterà uno di questi croèl appeso al proprio collo, diventando così – oltre che bontà locale – anche “messaggero” di cultura e tradizioni che non devono essere dimenticati. L'Associazione da anni promuove a 360° un'area dell'Alta Val Brembana che è ricca di storia, arte e natura. Il progetto dell'associazione è partito dal recupero della selva castanile – sono almeno 200 i castagni secolari nel paese – trasformandosi nel tempo in un laboratorio sperimentale aperto a tutti, nel dichiarato intento di ricercare ed elaborare proposte per un turismo sostenibile della montagna.

Da anni siamo inoltre impegnati nel recupero dei castagneti – ha spiegato il presidente dell'Associazione castanicoltori Aramis Egman a L'Eco di Bergamo – e nelle prossime settimane inizieremo anche un intervento nelle zone di Caprile, Valmoresca e Santa Brigida. La collaborazione con il birrificio 'Via Priula' sarà un modo unico per promuovere ancora di più la nostra terra ed il nostro impegno”.

Il birrificio di casa brembana, nel frattempo, espande i suoi orizzonti: già da qualche tempo rifornisce alcune birrerie londinesi, ma presto vedrà le proprie creazioni anche sul mercato giapponese. La bionda “Loertìs”, infatti, ha recentemente conquistato un podio, piazzandosi terza classificata all'International Beer Cup del 2019 a Matsumoto, in Giappone. Sempre nello stesso concorso, nel 2016 e 2017 sono state premiate anche “Camoz” e “Rosa”: risultati di tutto rispetto che, oltre a confermare la qualità delle birre prodotte dal “Via Priula”, riempie d'orgoglio una valle intera.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

   






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph