Zafferano OLG, nuovi orizzonti ed il grazie a don Ale

Giambattista Gherardi 12/08/2019 0 commenti

Una cordiale serata fra amici, nel segno di un comune impegno sostenibile e di un entusiasmo che diventa qualità. Si sono ritrovati a Lenna sabato 10 agosto i componenti dell’Associazione Zafferano OLG, che negli ultimi anni hanno lavorato con successo alla valorizzazione della spezia d’eccellenza dell’Alta Valle Brembana.

“La nuova stagione è alle porte – sottolinea il presidente Danilo Salvini e contiamo davvero di ottenere un raccolto importante, dopo che gli ultimi due anni sono stati avari di soddisfazioni”. I bulbi (vecchi e nuovi) vengono interrati in queste settimane, in attesa della fioritura che avviene in autunno, regalando i preziosi pistilli. I campi principali sono attivi a Mezzoldo, Valnegra (anche agli oltre 1400 metri della località Prato Gervaso), Santa Brigida, Poscante e Locatello.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La territorialità è valore fondante già nella denominazione: OLG è infatti l’acronimo di “Oltre la Goggia”, dicitura toponomastica che indica in una roccia fra Camerata e Lenna la “cruna dell’ago” che segna l’inizio dell’Alta Valle. Non a caso, per esempio, la parrocchia di S.Martino che unisce Lenna e Piazza Brembana è detta “oltre la Goggia”. Da queste parti lo Zafferano non è certo una novità: non è un caso, per esempio, che in passato gli alpeggiatori usassero insaporire con zafferano le forme di Branzi, Bitto e formaggio di monte che venivano vendute nel Bresciano.

Lo Zafferano OLG (pistilli di crocus sativus) è una spezia dal colore inconfondibile, ricca di vitamine B1 e B2 e con un contenuto di carotenoidi (antiossidanti naturali) particolarmente elevato. Viene commercializzato in piccoli contenitori di vetro, garanzia di trasparenza e qualità. L’associazione è nata da un progetto di solidarietà avviato alcuni anni fa dal Vicariato Alta Valle Brembana in collaborazione con Gente di Montagna.

A guidare il progetto sin dagli inizi è stato don il vicario don Alessandro Beghini, che il prossimo settembre lascerà l’Alta Val Brembana per diventare parroco di Villongo. Durante la cena di Lenna (cui hanno partecipato fra gli altri anche i sindaci di Piazza Brembana e Locatello, pure coltivatori) i soci dell’Associazione Zafferano OLG hanno espresso gratitudine a don Ale, festeggiando la nuova nomina con una torta a tema, dolce riproduzione del logo sociale. A don Ale è stata consegnata una pergamena con una poetica dedica che così recita: “D’oro rosso è rivestita la comunità che d’autunno, in pistilli cresce, sbocciano di viola come gregge, sorretta dal Pastore d’anime fiorite…”. Due anni fa don Beghini aveva illustrato il senso sociale e pastorale del progetto Zafferano OLG in un ampio servizio trasmesso dall’emittente nazionale TV2000 che potete vedere qui sotto.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph