BREAKING NEWS

San Pellegrino, torna la Summer School sulla matematica: per la prima volta più studentesse che studenti

Redazione 30/08/2018 0 commenti

Dal 3 al 5 settembre 101 giovani aspiranti “scienziati” (55 studentesse e 46 studenti di quarta e quinta) di 22 istituti superiori lombardi e di due scuole dell’Albania, con 30 docenti accompagnatori, s’incontrano a San Pellegrino Terme per il tradizionale e attesissimo appuntamento della Summer School, la Scuola estiva, che quest’anno s’intitola “La matematica tra il nulla e il tutto”.

Per la prima volta alla nostra Scuola estiva sulla matematica il numero delle studentesse partecipanti supera quello degli studenti e questo rappresenta un segnale molto positivo, affinché sempre più ragazze si avvicinino con convinzione, nella scuola e all’università, a discipline fondanti in campo scientifico e tecnologico quali le STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), superando certi stereotipi e gap di genere presenti ancora oggi - dichiara Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo Più in generale, l’iniziativa ottiene sempre un ottimo riscontro da parte di scuole, territorio, enti e istituzioni, con relatori provenienti da tutta Italia e metodologie innovative in grado di entusiasmare i nostri ragazzi e ragazze al piacere della scoperta e dell’imparare ad imparare”.

Grande è l’entusiasmo che gli istituti scolastici bergamaschi e lombardi mostrano verso questo appuntamento con le scienze matematiche integrate, proposte in un paradigma di apprendimento sulla base di applicazioni al mondo reale. E la nuova edizione si fa ancora più internazionale, con la partecipazione di ben due istituti albanesi (cinque studenti e due docenti): il “Themistokli Germenji”, al secondo anno di partecipazione, e l’istituto “Ismail Qemali” al debutto.

Altra novità è il titolo. “Quest’anno è stato scelto come tema “La matematica tra il nulla e il tutto” – spiega Adriana Gnudi, direttore del Centro MatNet-CQIA dell’Università degli Studi di Bergamo – perché abbiamo voluto mettere in evidenza come la matematica sia un linguaggio che permette di creare oggetti che non corrispondono ad una realtà concreta come lo “zero” e l’“infinito” e nello stesso tempo, come per esempio nella finanza, pervadono la nostra vita quotidiana”.

La Summer School bergamasca “La matematica tra il nulla e il tutto”, inserita nelle attività del Piano Nazionale Lauree Scientifiche, costituisce una preziosa esperienza orientativa in vista della futura scelta post-diploma.

L’appuntamento scientifico viene organizzato nell’ambito delle attività promosse dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia-Ambito Territoriale di Bergamo e dal Centro MatNet-CQIA dell’Università degli Studi di Bergamo. E’ realizzato grazie al contributo del Comune di San Pellegrino Terme, del Comitato per gli Istituti Tecnici Industriali “Paleocapa” e “Natta” di Bergamo e di UBI Banca, ed alla collaborazione di Confindustria Bergamo, della Mathesis di Bergamo, degli Istituti superiori “Turoldo” di Zogno e IPSSAR di San Pellegrino Terme.

IL PROGRAMMA

Saranno tre giorni d’immersione totale: al mattino conferenze di docenti e personalità di alto rilievo provenienti da vari ambiti universitari e scientifici su temi specifici, presso il Casinò municipale di San Pellegrino Terme, mentre al pomeriggio dalle 14.30 all’Istituto Alberghiero (Ipssar) di San Pellegrino vengono proposti laboratori che coinvolgono in modo attivo gli studenti sotto la guida di un tutor e, per i docenti, incontri-dibattito su tematiche relative alla didattica nella scuola superiore (4 e 5 settembre).

Agli incontri pomeridiani per docenti, a cura del Centro MatNet-CQIA dell’Università degli Studi di Bergamo, possono iscriversi tutti coloro che sono interessati, e non solo i docenti accompagnatori degli studenti. Per l’adesione è necessario inviare una email a matnet@unibg.it entro il 31 agosto con oggetto “percorsi didattici per insegnanti”. L’email deve contenere nominativo, scuola di appartenenza e recapito telefonico.

Il pomeriggio di lunedì 3 settembre, ragazzi e insegnanti potranno assistere alla conferenza “Cercare mondi: esplorazioni avventurose ai confini della conoscenza” del professor Guido Emilio Tonelli, Università di Pisa (al Teatro dell’Oratorio San Giovanni Bosco, Piazza San Francesco, inizio ore 15.00); a seguire la proposta di una serata alle Terme di San Pellegrino.

Sono 24 le scuole partecipanti: 15 da Bergamo e provincia, 7 da altre province lombarde, più gli Istituti albanesi “Themistokli Germenji” e “Ismail Qemali”.

Bergamo città: Falcone, Mascheroni, Natta, Paleocapa, Quarenghi, Sarpi

Bergamo provincia: IPSSAR di San Pellegrino Terme, Amaldi di Alzano Lombardo, Betty Ambiveri di Presezzo, Einaudi di Dalmine, Federici di Trescore Balneario, Maironi da Ponte di Presezzo, Marconi di Dalmine, Turoldo di Zogno, Valle Seriana di Gazzaniga.

Altre province lombarde: Leonardo da Vinci-Giovanni Pascoli e Gadda-Rosselli di Gallarate, Bassi, Gandini-Verri e Volta di Lodi, Alberti di Bormio, Rota di Calolziocorte.

(Fonte Immagine: Istruzione.Lombardia.gov.it - edizione 2014)

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph