BREAKING NEWS

24 mila euro per i giovani imprenditori, ASC Imagna-Villa finanzia sette progetti

Redazione 08/06/2018 0 commenti

Sono sette (sui tredici presentati a febbraio) i progetti finanziati da Bando Idee 2018, contributo a fondo perduto destinato a progetti di imprenditorialità giovanile, associazionismo e auto-impiego rivolto ai residenti o ad attività che operano nei comuni dell'ambito Valle Imagna-Villa d'Almè (Almè, Almenno S.B., Almenno S.S., Barzana, Bedulita, Berbenno, Brumano, Capizzone, Corna Imagna, Costa Valle Imagna, Fuipiano Valle Imagna, Locatello, Palazzago, Paladina, Roncola, Rota Imagna, Sant'Omobono Terme, Strozza, Valbrembo, Villa d’Almè). 

In totale il contributo erogato dall'ASC Imagna-Villa è stato di 24 mila euro: 3 o 4 mila euro più un voucher per consulenza professionale da 500 euro per ogni progetto. Idee – come recita il nome stesso del bando – che toccano i settori più disparati: dall'agricoltura innovativa del Tropico dei Colli con i suoi frutti esotici allo sheepdog di Paola Baroni passando per arte e spettacolo con il rilancio dello storico cineteatro Ideal a Cepino di Sant'Omobono Terme. 

Punteggio più alto per il Tropico dei Colli,  azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di frutti esotici ad Almenno San Salvatore. "Grazie al finanziamento – spiega Giulia Serafini, 28 anni, amministratrice dell'azienda -, amplieremo la produzione delle piante in vivaio, investiremo nello sviluppo del nostro brand, della promozione dei frutti e metteremo a punto le strutture per la conservazione dei prodotti" 

Ben due i progetti legati al mondo artistico: Inascolto lungo le vie del Romanico” e il rilancio dello storico teatro Ideal a S.Omobono. "Abbiamo a cuore la valorizzazione di luoghi nuovi rispetto ai tradizionali dove fare musica e spettacoli – spiega Luca Brembillla di Inascolto, insegnante 31enne e portavoce del team -  Da qui l’idea di realizzare, grazie al supporto di Bando Idee 2018, fra l’estate e l'autunno 2018, una rassegna di eventi site-specific di musica e arti visive lungo le vie del Romanico nel territorio storico del Lemine, valorizzandone l’eccezionale patrimonio nonché la cultura delle aree circostanti". Samuele Salvi, 27enne musicista e insegnante di Sant'Omobono Terme e altri ragazzi del paese, che insieme si occupano di gestire il teatro Ideal, intendono sfruttare il finanziamento dell'ASC Imagna-Villa “per promuovere la cultura teatrale in Valle Imagna attraverso spettacoli di vario genere”.

Da Corna Imagna arriva, invece, un progetto legato alla promozione della vacca di razza bruna originale, "la vacca dei nostri nonni – spiega Davide Locatelli, 31 anni, imprenditore agricolo – adatta al territorio montano per morfologia e metabolismo. Il nostro progetto prevede la strutturazione di un'azienda agricola zootecnica per allevare queste mucche e realizzare un piccolo laboratorio per la trasformazione del latte e/o la preparazione dello stesso per consumo fresco o fornitura a gelaterie e pasticcerie. Un prodotto di nicchia, di alta qualità e di grande valore per la filiera con cui viene ottenuto, 100%km 0 100% valdimagnino".

Sempre sul tema zootecnico premiata l'idea della 33enne Paola Baroni di Villa d'Almè, con il suo progetto sheepdog, una scuola dedicata ai padroni di cani da pastore che vogliano testare il loro amico a quattro zampe nella conduzione del gregge. "Il finanziamento – spiega Baroni - ci servirà per la gestione del gregge e per  comprare materiale come reti elettrificate e batterie per recintare i campi”. Castagne, bosco e api sono invece i tre pilastri del progetto della cooperativa Giovani Orme di Corna Imagna, come ci spiega il 25enne presidente Stefano Invernizzi: "Vogliamo occuparci della cura e della gestione di un appezzamento di terreno nelle immediate vicinanze dell'ostello il Sentiero; lì organizzeremo attività didattiche e ricreative relative ai temi del castagno, del bosco e delle api, elementi fondamentali della tradizione agricola della Valle Imagna che vogliamo far conoscere ai bambini delle scuole dell'infanzia e primaria attraverso laboratori a partire dal prossimo autunno. Inoltre organizzeremo eventi aperti a tutti per fare della natura e dell'agricoltura elementi di incontro e di festa”.

C'è spazio infine anche per il sociale fra i progetti vincitori del Bando Idee 2018: Annalisa Bonaiti, psicologa 27enne di Roncola, vuole creare un servizio di promozione del benessere psicologico ad Almenno San Bartolomeo che potrà " avere un impatto positivo non solo a livello individuale per gli utenti che decideranno di usufruirne, ma anche sull'intero contesto sociale", spiega Bonaiti. 

Seguici su tutti i nostri canali social


COMMENTI

Lascia un commento





Giugno 2018

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph