La baita Piazzoli sul Monte Alben sarà rifugio alpino, aperte manifestazioni d'interesse

Eleonora Busi 26/08/2019 0 commenti

Nuova vita per la baita “Piazzoli” sul Monte Alben, nel territorio di Cornalba: il Comune ha infatti emesso un bando di manifestazione di interesse per affidare la propria storica baita in sasso, che si trova a 1.600 metri di quota, e trasformarla in un rifugio alpino con possibilità di ristorazione e pernottamento.

L'affidamento della struttura sarà in comodato d'uso gratuito, a patto che il futuro gestore si occupi della sua ristrutturazione e ampliamento per raggiungere l'obiettivo finale di rifugio alpino, oltre che assicurandone l'apertura per almeno 100 giorni all'anno da maggio a settembre e nei mesi di dicembre e gennaio.

Compresi, ovviamente, anche gli interventi di “routine” come il taglio dell'erba e la potatura degli arbusti, la gestione dell'eventuale punto di ristoro e pernottamento – con somministrazione di bevande, panini e toast – e la custodia degli immobili ed impianti, mentre più rilevante è la sistemazione del sentiero n. 503 Cornalba – Vallone – Baita Piazzoli, che dal centro abitato porta alla zona.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La baita – ha spiegato Alessandro Vistalli, sindaco di Cornalba, a L'Eco di Bergamo – che si trova 1.600 metri, veniva usata dai contadini della zona come appoggio. La nostra intenzione, visto che si trova anche in un punto focale del Monte Alben, in quanto proprio lì arrivano diversi sentieri che partono da Oltre il Colle, Selvino, Aviatico e dalla Val Vertova, è quella di trasformare la baita in un rifugio. Se avremo riscontri positivi parteciperemo, come Comune, al bando già aperto dal Gal Valle Brembana per ottenere fondi per il recupero della struttura e renderla un rifugio”.

Il bando in questione, con termine 16 agosto, si trova nell'ambito del Piano di Sviluppo Locale Valle Brembana ed ha come obiettivo quello di finanziare il recupero del patrimonio rurale storico-architettonico del nostro territorio per renderlo fruibile al pubblico, attraverso finanziamenti fino a 100 mila euro.

Il termine ultimo per la presentazione delle manifestazioni di interesse, che dovranno essere inviate senza allegare alcuna offerta economica, è previsto invece per le ore 12 di venerdì 6 settembre, via raccomandata postale oppure via Posta Certificata PEC. Per leggere il bando completo, clicca qui.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte immagine in evidenza: malatidimontagna.blogspot.com)

COMMENTI

Lascia un commento





Settembre 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

      








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph