BREAKING NEWS

A schiena bassa - I Della Fara, la famiglia di San Giovanni che ha riscoperto le erbe spontanee

Cristian Cattaneo 27/10/2018

“A schiena bassa” prosegue il suo viaggio tra agricoltori, allevatori e artigiani delle nostre valli, e questo mese incontriamo Paola Della Fara, trentenne di San Giovanni Bianco che, con papà Italo e il resto della famiglia, gestisce l’Azienda Agricola Della Fara.

L’Azienda Agricola Della Fara nasce a San Giovanni Bianco da un’idea di Italo Della Fara, imprenditore con trent'anni di attività alle spalle, che nel 2012 ha deciso di dare una svolta alla sua vita, avventurandosi nella coltivazione delle erbe spontanee.
Dopo attenti studi e sperimentazioni, ha dato il via il via alla coltivazione di erbe spontanee tipiche del nostro territorio, prima tra tutte l'erba del buon Enrico (spinacio selvatico di montagna, detto anche “paruch” in dialetto bergamasco) e successivamente l’aglio orsino, la silene e il rabarbaro, incrementando poi i coltivi anche con la rosa canina  e il sambuco. 

“Da quel momento – spiega Paola - ci siamo realmente sbizzarriti nella creazione di salse, confetture, sciroppi e liquori, con il chiaro intento di mantenere inalterati quegli antichi sapori che da sempre sono parte della tradizione gastronomica del nostro territorio, rendendoli però, allo stesso tempo, innovativi.”.

Tradizione e innovazione quindi, grazie all’impegno di tutti. “L’azienda è a conduzione familiare, ognuno dà una mano dove può, chi nel lavoro “pesante” nei campi, chi nell’etichettatura, chi seguendo la rete commerciale; insomma, ci si improvvisa  dei tuttofare!”

Ovviamente, per seguire tutto il processo serve tempo ma, soprattutto tanto amore per ciò che si fa e tanta passione. “La passione, perché di questo si tratta, è nata a seguito della decisione di mio padre di dare una svolta alla sua vita, un modo per tornare alle origini e riavvicinarsi alla natura, seguendo dei ritmi nuovi e, soprattutto, non decisi da noi ma dalla natura stessa. La scelta di addentrarsi nel mondo delle erbe spontanee - prosegue Paola - è stata dettata proprio da questo: dopo trent’anni in giro per l’Italia, conducendo una vita frenetica, ha avvertito il bisogno di fermarsi e tornare alle origini"

L’aspetto che rende unica l’Azienda è, quindi, la particolare attenzione alle erbe spontanee: viene naturale chiederci il perché di una scelta così particolare e, perché no, così coraggiosa. Anche qui, Paola ci illumina sull’argomento: “Le erbe spontanee fanno da sempre parte della nostra tradizione gastronomica, ma è un mondo che rischia di venire dimenticato proprio perché sono poche le realtà che cercano di trasmettere questa cultura ai giovani. Con questo intento è nata la nostra Azienda: riscoprire questo ricchissimo mondo, valorizzarlo e renderlo sempre più innovativo e al passo con i tempi. Grazie ai nostri prodotti, che vanno dalle salse da usare come condimenti per primi piatti, alle confetture, agli sciroppi e ai digestivi, vogliamo riportare gli antichi sapori delle erbe spontanee sulle nostre tavole.” 

Un ottimo modo per fare riscoprire l’esistenza di questi prodotti di qualità alle nuove generazioni (che, praticamente, ne ignorano l’esistenza), ma anche una ghiotta occasione per riabilitare i palati di tutti, ormai assuefatti dall’omologazione dei sapori.  Una vita nella natura per i Della Fara, che trova la sua ragion d’essere nei gesti di cura quotidiana verso le erbe da loro coltivate, nell’entrare in simbiosi con i tempi e il tempo delle stagioni. “Nella vita di tutti i giorni siamo abituati ad avere il controllo su ogni cosa - sottolinea Paola - , decidiamo noi cosa fare e quando farlo, abbiamo la presunzione di avere il potere su tutto; in questo settore no,  tutto può svanire in un secondo. Quando ti avvicini alla Natura, capisci che non sei più tu a decidere, non sei più tu ad avere il controllo. Devi sottostare ai suoi ritmi, quando arriva il momento di fermarsi è Lei che te lo impone e quando, invece, è il momento di seminare o di raccogliere, allora bisogna correre e cercare di fare tutto in tempo. E questa è una cosa positiva perché ti insegna ad apprezzare di più le piccole cose, ad apprezzare di più il tempo che hai a disposizione.”.

Il discorso ci intriga, quindi lasciamo proseguire Paola: “Quando le prime piantine iniziano a spuntare, dopo l’inverno, impari a vederle come un regalo: capisci che il tuo lavoro è stato ripagato, così ti fermi a guardarle con altri occhi. Prima non lo capivo, era semplicemente “erba”. 

Oltre alla natura e ai suoi ritmi, l’azienda si deve interfacciare anche con la realtà della valle. “La Valle Brembana ha enormi potenzialità, che possono essere però valorizzate solo con un forte spirito di collaborazione. Esistono valide realtà commerciali, abbiamo moltissimi prodotti di alta qualità, dei posti bellissimi, ma per crescere ci deve essere un obiettivo comune, bisogna remare tutti nella stessa direzione. Credo che se tutte le aziende presenti in valle unissero le forze e si aprissero di più alle novità, si potrebbero raggiungere ottimi obiettivi. Penso che questo sia l’unico modo per riuscire a valorizzare la Valle Brembana, ad uscire dal nostro guscio. Purtroppo ad oggi c’è ancora tanta strada da fare, ma si dice che la speranza è l’ultima a morire, no?”. Ci salutiamo su questa domanda che, proprio come le erbe dell’azienda, pare nascere spontanea.

L’Azienda Agricola Della Fara, si trova a San Giovanni Bianco, in via Arlecchino 3. 

Visitate il sito www.dellafara.com e seguite la pagina Facebook.







Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph