BREAKING NEWS

Giovani e Lavoro in Valle - Fixeat, l'app che ti dice i ristoranti (bergamaschi) con il menu a prezzo fisso

Marco Locatelli 27/02/2018

Vorresti mangiare al ristorante sapendo già quanto spenderai prima ancora di sederti a tavola? La risposta si chiama fixeat, applicazione gratuita disponibile dal 22 febbraio su Google Play ed App Store che vi indicherà tutti i locali a menu fisso, come suggerisce l'originale nome dell'applicazione: “Eat” mangiare e “Fix” (da fixed) fisso.

È questa l'innovativa idea di otto ragazzi bergamaschi dai 26 ai 32 anni (c'è anche un valdimagnino: Angelo Rota, 31 anni, di Almenno San Salvatore) che hanno voluto colmare un grande vuoto nelle app per ristoranti. “ Fixeat è un’applicazione semplice, gratuita ed immediata. Nessuna della applicazioni attualmente presenti sul mercato, nel mondo della ristorazione, dà la possibilità di conoscere quanto spenderai per un pasto completo, bevande incluse, ancora prima di entrare nel ristorante scelto per il pranzo o la cena”, spiegano i ragazzi di fixeat.

Ma come funziona nel dettaglio fixeat? Immagina di essere un turista, in visita a Bergamo. Vuoi cenare ma non vuoi spendere più di 40 euro. Allora apri l'applicazione fixeat sullo smartphone, indichi dove ti trovi, a che ora vuoi cenare e imposti il tuo budget massimo. Solo tre parametri e, in pochi secondi, fixeat restituisce una lista di ristoranti che rispecchiano i criteri inseriti. A questo si aggiunge la possibilità della ricerca per tag in base alle esigenze o preferenze alimentari o in base alle caratteristiche che si desidera abbia il locale, ad esempio, si vuole un pasto vegetariano o celiaco? si vuole un locale con giardino esterno? E tanto altro ancora.

Un'idea valida nasce (quasi sempre) per risolvere un'esigenza reale, come spiegano i ragazzi di fixeat: “Un paio di anni fa, noi otto soci, che siamo anche amici, ci trovavamo per un weekend a Ferrara, in occasione del capodanno. Cercavamo un posto dove cenare, la maggior parte dei ristoranti non avevano esposto i prezzi e, per paura di spendere troppo, ci siamo arresi al solito fast food. A quel punto ci siamo accorti che mancava un servizio che radunasse i menù a costo fisso, che tanti ristoranti hanno, ma che il cliente scopre solo quando è seduto a tavola”.

Un esempio di ricerca sull'app (ristoranti ad Almenno San Salvatore prezzo 10-35 euro)

Detto fatto, rientrato a Bergamo – anzi: a Barzana, dove si trova la sede operativa del team - il gruppo di amici si è subito messo all'opera per cominciare a concretizzare il progetto. Ovviamente l'entusiasmo e la buona volontà da soli non bastano. “Come tutte le nuove start-up, abbiamo avuto qualche difficoltà nell'avviare l’iter burocratico e amministrativo finalizzato alla costituzione della società. Le disponibilità economiche inizialmente limitate non hanno inoltre facilitato il progetto, ma siamo testardi e tenaci".

Il progetto ha assunto la forma di una vera società nel gennaio 2017, dopo aver partecipato e vinto il bando Job In 3.0 sia per l'ambito Bergamo che Valle Imagna- Villa d'Almè (quest'ultimo pubblicato da Azienda Speciale Consortile Imagna-Villa). Il bando, oltre a conferire un piccolo contributo economico a fondo perduto, ha dato la possibilità al team di fixeat di ottenere consulenze e corsi di formazione.Grazie al bando JobIn abbiamo avuto lo stimolo di pensare, costruire e mettere a punto il progetto. Successivamente, vincere il bando ci ha permesso inoltre di avere un primo contributo economico, fondamentale per la costituzione societaria e l’avvio della messa a punto dell’applicazione da un punto di vista tecnico/informatico”. 

Al momento fixeat contiene più di 1.500 menù a prezzo fisso di ristoranti della bergamasca e anche alcuni dei ristoranti più esclusivi di Bergamo e provincia, che propongono menù degustazioni anche di fascia medio-alta. Un servizio gratuito per gli utenti, ma dietro al servizio esiste un impresa che, per essere economicamente sostenibile, ha necessariamente bisogno di ricavi. “La nostra applicazione è un canale pubblicitario innovativo per la proposta menù a prezzo fisso – spiegano i ragazzi – , che viene solitamente pubblicizzata tramite lavagna/cartello fuori dal locale. Il servizio che offriamo è totalmente gratuito per il consumatore finale, mentre per il ristoratore, oltre ad un minimo canone mensile, non è previsto nessun costo aggiuntivo (nessuna percentuale per coperto)”.

Ma fixeat cosa vuole fare da grande? “Progetti futuri ce ne sono molti – ci raccontano - . Sicuramente l’intenzione è quella di consolidare la presenza e la conoscenza dell’applicazione nella provincia di Bergamo, per poi esportare il format nelle altre città limitrofe e, perché no, in tutta Italia! Ci piacerebbe collaborare attivamente con le varie associazioni di categoria del settore in modo da coinvolgere il maggior numero possibile di ristoranti ed ampliare il nostro network, migliorando così il servizio per l’utente finale”.

Fixeat è già disponibile gratuitamente su Google Play a questo link e su App Store a questo link.

Seguici su tutti i nostri canali social







Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph