Mela Val Brembana: porte aperte e viaggio bio, aspettando la Sagra

Redazione 10/08/2018 0 commenti

Il “tempo delle mele” è ormai maturo, come i frutti che copiosi stanno per colorare centinaia di frutteti in tutta la Valle Brembana. I soci dell’Associazione Frutticoltori Agricoltori Valle Brembana (AFAVB) sono pronti ad affrontare con entusiasmo la fase cruciale della stagione coltiva 2018 e propongono da subito due appuntamenti di rilievo, in vista della celeberrima (ed attesissima) “Sagra della Mela” che proporrà la sua nona edizione il 20 e 21 ottobre a Piazza Brembana.

Un appuntamento cresciuto negli anni all’insegna delle tipicità a chilometri zero, che unisce a promozione e vendita delle pregiate Mele Val Brembana la valorizzazione del territorio e dell’enogastronomia, coinvolgendo decine di ristoranti con menù a tema e proponendo attività didattiche, tecniche e ricreative.

Porte aperte al frutteto

Sabato 18 agosto (dalle 16 alle 18) a Moio de’ Calvi (dove AFAVB è nata e cresciuta) è in programma la giornata PORTE APERTE, con visite guidate e dialogate al campo scuola “L’Arcobaleno delle Mele” (nato nel 2012) ed al Frutteto Biologico di nuova creazione. “Sono luoghi ideali - spiega Pinuccio Gianati, presidente AFAVB - per apprendere i segreti della frutticoltura, utilizzati dai soci per lezioni di aggiornamento e prove pratiche di potatura, dirado e trattamento responsabile. Il logo del Campo Scuola è stato proposto e realizzato dai ragazzi delle scuole della Valle, per sottolineare come l’impegno verso i più giovani sia costitutivo della nostra realtà associativa”. In occasione dell’open day sarà allestita a Moio, in piazza IV Novembre, la mostra fotografica “La Mela Val Brembana” ed i tecnici dell’associazione illustreranno le varie attività da svolgere nel frutteto, le tecniche di coltivazione, introducendo tutti alla conoscenza delle varietà coltivate in Valle Brembana. Per segnalare la qualità e la genuinità delle Mele della Val Brembana, è nato uno specifico marchio di tutela. La vistosa scelta cromatica mette in evidenza i colori della natura e quelli delle varietà coltivate: Golden, Gala, Red Delicious, Renetta e Topaz.  “Sono anche i colori – sottolinea Bruno Gotti, segretario AFAVB – della maschera di Arlecchino, biglietto da visita della Val Brembana e del territorio bergamasco”.

Biologico e viaggio di studio

Domenica 2 settembre un altro momento cruciale per l’attività dell’AFAVB, che raduna circa 200 soci e propone a getto continuo attività didattiche utile ad accrescere competenze utili alla diffusione della frutticoltura di montagna. “Abbiamo programmato - spiega Olga Locatelli,

vicepresidente AFAVB, “regina delle mele” in Val Brembilla – una gita tecnico-culturale alla scoperta dell’Azienda Agricola ”La Sorgente Biologica Osti ” ubicata a Spormaggiore (Trento) nel Parco dell’Adamello Brenta in direzione Valle di Non. Visiteremo l’azienda guidati dal titolare, con particolare attenzione ai frutteti (mele, pere , piante antiche) coltivati con il solo metodo bio. L’azienda è anche “Oasi WWF” e collabora con il FAI Fondo Ambientale Italiano. Nel pomeriggio visiteremo il Parco dell’Orso, area faunistica dell’orso bruno e dei principali carnivori delle Alpi come il lupo, la lince, il gufo reale”.  Per info e iscrizioni sono disponibili i recapiti 3459576460 e 3332772223.

La Mela Val Brembana

L’AFAVB, nata formalmente nel 2007 a Moio de’ Calvi, vanta oltre vent’anni di impegno. In questi anni sono state messe a dimora in Valle Brembana decine di migliaia di nuove piante, soprattutto melo, ma anche pero, pesco, albicocco, ciliegio, susino e actinidia (kiwi).  Un impegno ha reso possibile il recupero di molti terreni (il campo scuola di Moio neè esempio concreto) altrimenti abbandonati. La consulenza di tecnici esperti ha consentito di selezionare una qualità di alto livello, ottimizzando la resa dei frutteti e valorizzando al meglio le proprietà dei terreni. Le analisi hanno confermato che la Valle Brembana ha ottime peculiarità, addirittura superiori a quelle di zone più rinomate. La sede AFAVB è stata messa a disposizione dal Comune di Moio de’ Calvi negli spazi dell’Asilo don Ambrogio Calvi.

 

La Sagra della Mela

La Sagra (in programma il 20 e 21 ottobre prossimi) sarà una due giorni dedicata alle mele (ma non solo) con degustazione di prodotti, mostre, concorsi gastronomici, convegni e vendita diretta di prodotti del territorio, gastronomici e d’artigianato locale. In cabina di regia oltre all’AFAVB ci sono il consorzio di promozione Altobrembo ed il Comune di Piazza Brembana. Ogni anno la “Sagra della Mela e dei prodotti tipici della Valle Brembana” richiama migliaia di visitatori, grazie alla accurata selezioni degli espositori ed alla varietà di proposte didattiche e culturali.  A breve il programma completo sarà disponibile sul sito associativo www.afavb.com e sul sito www.sagramela.it

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Settembre 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

      








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph