CFP San Giovanni Bianco - Alberi da Favola: Acero campestre, tra leggende e proprietà curative

Giulio Colombi 30/05/2018 0 commenti

Testo scritto dallo studente Giulio Colombi

Leggende sull’Acero

In Germania si crede che le cicogne depongano ramoscelli d’Acero per tenere lontani i pipistrelli dal loro nido, nella mitologia celtica l’Acero campestre simboleggia l’indipendenza della mente. L’Acero campestre inoltre per la cultura contadina ha segnalato per millenni il cambio di stagione cambiando il suo colore da giallo-ambrato a rosso delle viti.

Questo albero è ancora oggi un simbolo importante per il popolo canadese, infatti la foglia d’Acero fu introdotta nella bandiera canadese nel 1965, sotto la forma stilizzata di foglia a undici punte.

                           

Nome latino: Acer campestre

Nome italiano: acero oppio

Nome dialettale: asèr

Nome inglese: opiummaple

Nome tedesco: opiumahorn

      

Dimensioni altezza e chioma

È un albero caducifoglie di modeste dimensioni (può raggiungere i 18-20 metri di altezza come massimo), il fusto non molto alto, con tronco spesso contorto e ramificato; chiomarotondeggiante lassa. La corteccia è bruna e fessurata in placche rettangolari. I rami sono sottili e ricoperti da una peluria a differenza di quanto accade negli altri Aceri italiani.

Origine

Origine europea

Habitat

È una specie diffusa in gran Parte dell'Europa, con esclusione delle sole regioni dell'estremo nord, giungendo sino all'Inghilterra e alla Svezia meridionale, presente in tutto il bacino Mediterraneo, in Anatolia, in Nordafrica e nell'Asia occidentale, molto comune in Italia sia come arbusto spontaneo sia come albero coltivato per ornamento o co me tutore vivo della vite nelle campagne del Nord.

Tipo di terreno

Luce, buio - Zone asciutte, umide

Cresce vigoroso in terreni calcarei, argillosi e profondi ma essendo una essenza rusticissima e frugale si adatta molto bene anche in terreni più poveri, rifuggendo soltanto da quelli eccessivamente umidi o particolarmente aridi. 

Si associa a quali piante

Farnia e rovere

Peso specifico legno verde /secco

Verde: dai 0,83 kg/m3 ai 1,05 kg/m3
Secco:dai053 kg/m3 ai 0,80 kg/m3

Usi tecnologici

Il legno è chiaro, duro e pesante e tende a deformarsi: viene quindi usato solo per la fabbricazione di piccoli oggetti. Essendo un albero di modeste dimensioni e sopportando bene il taglio, è stato ampiamente utilizzato come tutore per la vite. È inoltre un ottimo combustibile. Attualmente trova impiego come albero ornamentale e da siepe, per via della sua efficacia nel consolidamento dei terreni franosi.

Usi farmaceutici/alimentari/altro

Possiede proprietà lievemente anticoagulanti, aiuta nella prevenzione delle calcolosi.  Il decotto di corteccia è usato anche come rinfrescante intestinale,ed è utilizzato negli eritemi della pelle.

 

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph