BREAKING NEWS

Il miglior formaggio dell'anno? Lo Stracchino all'Antica di Branzi

Redazione 16/10/2018 0 commenti

Importante riconoscimento per la Latteria di Branzi, storica attività casearia della Valle Brembana, che sabato 13 ottobre, durante l'Italian Cheese Awards al FICO Eataly World di Bologna, ha ricevuto l'ambito premio di "Formaggio dell'anno" per il suo Stracchino all'Antica. 

Un successo che testimonia l'attenzione e la cura per la tradizione e la qualità che l'azienda brembana, fondata nel 1953 da Giacomo Midali, (nonno dell'attuale direttore Francesco Maroni), ripone nei suoi formaggi, tutti prodotti con il latte di settanta aziende agricole della Valle Brembana e dell'alta Valle Imagna. 1.500 partecipanti da tutta Italia per la manifestazione promossa da Guru del Gusto e che ogni anno premia le eccellenze casearie italiane prodotte con solo latte e caglio 100% italiano.Lo Stracchino all'Antica è un formaggio molle a crosta lavata, e cioè spazzolata con acqua e sale, fatto stagionare per ottanta giorni.

Oltre al premio di "Formaggio dell'anno" allo Stracchino all'Antica della Latteria di Branzi, sono stati consegnati altri cinque riconoscimenti speciali: “Premio al miglior derivato del latte” per la Ricotta di latte vaccino dell’Az. Agr. Sante Rugo del Friuli Venezia Giulia, “Premio al miglior formaggio di montagna” a “Toma Bettelmatt” stagionato da Luigi Guffanti 1876 (Piemonte), “Premio alla carriera” a Antonio Madaio di Casa Madaio (Campania). Premio “Donne del latte”  a Ida Barbero – Titolare gastronomia Barbero di Torino – Piemonte e “Cheese Bar dell’anno” per il veronese I Caprini – Botega & Cusina   di San Giovanni Lupatoto (Veneto). Menzione d'onore anche per il “Miglior formaggio per la Birra”, il Castelmagno stagionato d’alpeggio dell’Azienda La Meiro (Piemonte).

I dieci premi "tradizionali", uno per categoria, sono invece stati assegnati come di seguito: Freschissimo: Annutolo di “La Tenuta Bianca” (Campania). Fresco: Caprino Nobile di “Az. Agr. Monte Jugo” (Lazio). Pasta molle: Arunda di “Englhorn” (Alto Adige). Pasta filata: Burrata di “Artigiana” (Puglia). Pasta filata stagionata: Caciocavallo Silano Piccante di “Posticchia Sabelli” (Basilicata). Semistagionato: Antani di “De Magi” (Toscana). Stagionato: Castelmagno dop di “La Meiro Terre di Castelmagno” (Piemonte). Stagionato oltre 24 mesi: Parmigiano Reggiano 36 mesi di “Gennari” (Emilia Romagna). Aromatizzato: Capra al Traminer di “Latteria Perenzin” (Veneto). Erborinato: Gorgonzola dop Dolce di “Luigi Guffanti 1876” (Piemonte).

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph