San Pellegrino: Casinò e Terme si uniscono, Villa Giuseppina sede delle terme curative

Redazione 20/12/2018 0 commenti

Sottoscritta l’intesa tra Comune di San Pellegrino Terme, S.P. Resort (Percassi) e QC Terme che dà il via libera alla gestione integrata del Casinò Municipale e del Centro Termale. Il progetto prevede l’utilizzo del Casinò quale elemento integrante l’offerta del Centro Termale, aggiungendo al percorso benessere, un percorso culturale che permetterà agli ospiti di ammirare, in tutto il suo splendore, la bellezza e la ricchezza di questo edificio, esempio unico della maestosità del Liberty italiano.

L’elegante salone d’ingresso del piano terra del Casinò, nel quale si elevano otto colonne di marmo rosso di Verona, ospiterà la nuova reception che accoglierà con la sua stupefacente monumentalità gli ospiti del centro, che potranno così immergersi nella suggestiva atmosfera Liberty ed apprezzarne la ricchezza decorativa. Il percorso continuerà fino all’edificio adiacente attraversando l’esedra coperta che fungerà da collegamento tra i due fabbricati. Le due sale ai lati dell’atrio, con soffitto in legno pregiato e decorazioni in oro e bronzo, saranno utilizzate come spazi di servizio per la distribuzione della biancheria e come sala polivalente.

Oltre le ampie porte a vetri, lo scalone monumentale accompagnerà gli ospiti fino al “Salone delle Feste” che, con i suoi stucchi, affreschi, vetrate multicolori e lampadari artistici, diventerà il maestoso sfondo del light café. Qui, sia gli ospiti delle terme che i clienti esterni potranno, durante un momento di ristoro e relax, apprezzare l’unicità di ambienti rievocanti lo splendore e l’eleganza della Belle Epoque. Lo spazio esterno antistante la vetrata dell’attuale reception si trasformerà in area verde e la sala mescite, ora dedicata al food & beverage, sarà trasformata in sala relax.

La realizzazione del “Bar delle Terme” e la conferma della possibilità di effettuare visite guidate il martedì e giovedì mattina - si legge nel comunicato stampa del Comune -, consentiranno migliori opportunità di utilizzo dell’edificio garantendone nel contempo una maggiore fruibilità alla popolazione. La nuova vita del Casinò Municipale accanto agli eventi e convegni, comunque previsti dall’accordo e concordati con il Comune, garantirà l’apertura giornaliera della struttura durante tutto l’arco dell’anno e insieme, una più efficiente gestione del Centro Termale nell’ottica dello sviluppo turistico dell’area.

Tale nuova situazione consentirà di incrementare in modo significativo il numero degli ospiti del Centro Termale e al tempo stesso avrà riflessi positivi sul versante del lavoro, in linea con gli obiettivi indicati nell’Accordo di Programma sottoscritto tra Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di San Pellegrino Terme e Gruppo Percassi per il rilancio turistico e occupazionale della Valle Brembana. L’espansione delle attività del gruppo QC Terme e l’impegno previsto negli accordi a promuovere e valorizzare l’immagine del Comune di San Pellegrino Terme e del suo territorio sul piano nazionale e internazionale, in particolare negli USA, in previsione della futura apertura di un nuovo centro QC Terme a New York, rappresentano nuove preziose opportunità per costruire e rafforzare lo sviluppo turistico del territorio.

Ulteriori importanti contenuti degli accordi sottoscritti, sono gli impegni di S.P. Resort ad eseguire gli interventi di impermeabilizzazione dell’esedra posta verso il Centro Termale e a dotare degli allestimenti di base il Teatro del Casinò (sipario, impianto di diffusione sonora, luci di scena, ecc.) e l’impegno di QC Terme a predisporre all’interno del Casinò un sistema di comunicazione diretta, eventualmente utilizzando anche supporti multimediali, finalizzato ad illustrare agli ospiti delle Terme e ai visitatori esterni la storia e le caratteristiche architettoniche ed artistiche del complesso monumentale. Ultimo significativo aspetto dell’intesa che merita di essere ricordato, l’impegno di S.P. Resort e QC Terme a progettare e realizzare un intervento di riqualificazione del piazzale del Casinò Municipale entro il termine di due anni.

Villa Giuseppina sede del nuovo Centro Termale Curativo

Comune di San Pellegrino Terme e Sviluppo San Pellegrino Srl, in attuazione degli obiettivi indicati nell’Accordo di Programma per il rilancio turistico e occupazionale di San Pellegrino Terme e della Valle Brembana, hanno definito un accordo che prevede di insediare una struttura termale medicale in una porzione di Villa Giuseppina.

L’intesa raggiunta consentirà di completare l’offerta dei servizi termali attualmente esistente nel rispetto della storia e della tradizione del Comune di San Pellegrino Terme. I punti e i contenuti principali dell’accordo, possono essere così riassunti:

a) il Comune acquista da Sviluppo San Pellegrino srl una porzione di Villa Giuseppina sistemata al rustico, a cura e spese della medesima Sviluppo San Pellegrino srl, per la realizzazione del “Centro Termale Curativo”;

b) il Comune provvede all’acquisizione della porzione dell’immobile di Villa Giuseppina, attraverso la cessione in parziale permuta dell’ex-Hotel Vetta, fatto salvo quanto indicato al successivo punto e);

c) l’acquisizione della porzione dell’immobile di Villa Giuseppina resta subordinata alla verifica della congruità del valore di acquisizione da parte dell’Agenzia del Demanio;

d) Sviluppo San Pellegrino srl autorizza sin d’ora il Comune ad attivare una procedura di gara con la quale assegnare ad un soggetto attuatore il completamento della ristrutturazione di Villa Giuseppina e la gestione del nuovo Centro Termale Curativo;

e) al Comune è riservata la possibilità di cedere l’immobile ex-Hotel Vetta ad altri Operatori economici privati interessati alla valorizzazione di detto immobile, con pagamento a Sviluppo San Pellegrino srl dell’importo di cessione già concordato. Tale facoltà dovrà essere comunicata dal Comune a Sviluppo San Pellegrino srl entro il 30 giugno 2019;

f) Comune e Sviluppo San Pellegrino srl individuano come posizionamento definitivo della spina dell’acqua Sanpellegrino, l’area di proprietà comunale posta in adiacenza a Villa Giuseppina.

Per gli accordi sottoscritti con le Società del Gruppo Percassi e QC Terme, grande soddisfazione viene espressa da parte dell’Amministrazione Comunale“Le intese relative alla gestione del complesso monumentale del Casinò da parte di QC Terme e l’acquisizione di Villa Giuseppina da parte del Comune di San Pellegrino Terme per la realizzazione del Centro Termale Curativo rappresentano - spiega il Sindaco di San Pellegrino Terme Vittorio Milesi due ulteriori fondamentali passaggi per la costruzione del rilancio turistico della nostra cittadina. L’apertura quotidiana del Casinò, la prospettiva di un ulteriore consistente incremento delle presenze al Centro Termale e l’acquisizione di Villa Giuseppina, accendono le luci e fanno rivivere un altro pezzo del cuore del nostro centro cittadino con riflessi positivi sull’immagine di San Pellegrino Terme e una ricaduta importante sul versante dell’occupazione". 

"Il recupero di Villa Giuseppina - prosegue Milesi -, rende finalmente possibile anche la realizzazione del Centro Termale Curativo che rappresenta un ulteriore elemento significativo della nostra storia migliore. Le intese raggiunte aggiungono un altro importante tassello al grande mosaico del rilancio turistico che stiamo cercando di costruire. Per queste ragioni, confidiamo che il 2019 possa vedere presto lo sviluppo e la concretizzazione di queste iniziative e che insieme all’annunciata ripresa dei lavori per il completamento della variante di Zogno e avvio della realizzazione della Flagship Factory della Sanpellegrino Spa, si creino condizioni che consentano di irrobustire ulteriormente la prospettiva dello sviluppo turistico per San Pellegrino Terme e per l’intera Valle Brembana.”

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph