Luoghi del Cuore FAI, Cornabusa quarta: ora c'è il bando

Eleonora Busi 06/02/2019 0 commenti

È stata rivelata la classifica ufficiale del censimento dei “Luoghi del Cuore” indetto dal Fondo Ambiente Italiano che conferma il quarto posto per il Santuario della Madonna della Cornabusa, a Sant'Omobono Terme, nella top 100 dei luoghi più votati, con un risultato finale di 47.936 voti.

Un orgoglioso successo per la piccola Chiesa nella grotta naturale e meta di molti pellegrinaggi, che potrà ora partecipare al bando “Linee guida per la selezione degli interventi” per poter ricevere la parte restante del budget di 400 mila euro messo a disposizione da FAI e Intesa Sanpaolo per tutti i luoghi che hanno ricevuto più di 2.000 voti. La porzione principale della somma verrà utilizzata per sostenere interventi a favore dei luoghi più meritevoli, anche con l’erogazione di contributi economici, e il FAI avrà cura di scrivere a tutti i sindaci dei Comuni coinvolti per invitarli a prendersi cura dei luoghi votati.

La 9° edizione si è conclusa il 30 novembre scorso con migliaia di voti ricevuti online. Per il Santuario della Valle Imagna, si è fin da subito registrato un boom di click, grazie soprattutto all'impegno del Comitato Promotore della candidatura del sito mariano, capitanato dal presidente Roberto Facchinetti (Comunità Montana Valle Imagna), che con dedizione ha richiesto l'aiuto e il sostegno dei sindaci Lombardi, delle scuole e di altre comunità. La Cornabusa ha così sempre mantenuto una posizione molto alta, arrivando a raggiungere la terza posizione poco prima della chiusura delle urne virtuali.

Negli ultimi mesi è stata rilasciata una classifica provvisoria che vedeva il Santuario della Madonna della Cornabusa in quarta posizione, con 30.986 preferenze. Il Santuario, molto caro a Papa Giovanni XXIII che lo definì “il Santuario più bello che esista, perché non l'ha fatto la mano dell'uomo, ma Dio stesso”, conferma quindi la posizione già occupata provvisoriamente ma mantiene il primato di luogo più votato in tutta la Lombardia.

In prima posizione Monte Pisano (in provincia di Pisa) con 114.670 voti, al secondo posto scende Fiume Oreto a Palermo con 83.138 voti, mentre al terzo posto c'è l'Antico Stabilimento Termale di Porretta Terme (BO) con 75.740 voti. In quinta posizione, a 15 mila voti dalla Cornabusa, troviamo il Sito Archeologico industriale del tessile Rasiglia a Perugia a 32.120 voti.
Nel 2017, la Valle Imagna era stata di nuovo protagonista dell'iniziativa con il complesso di San Nicola ad Almenno San Salvatore: il gioiello d'arte, architettura e storia si era classificato 6° in Italia e 2° in Lombardia con 29.735 voti.

Dalla prima edizione nel 2003, il Fai ha salvato 92 luoghi del cuore in 17 regioni fra chiese, castelli, dimore storiche, siti archeologici, parchi e musei. Luoghi speciali e ricchi di storia, ma spesso dimenticati che il FAI si impegna a proteggere e valorizzare, per poter donare loro una seconda opportunità.



Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Maggio 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph