Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Baitelli: argento agli Italiani Master di Decathlon. Ora ai Medigames vuole la conferma

Raffaello Baitelli, di S.Omobono Terme, secondo posto ai Campionati Italiani Decatlhon Master di giugno. Ora vuole la conferma ai Medigames dove l'anno scorso vinse ben 8 medaglie.
1 Luglio 2017

"Un argento che vale oro", queste le parole del valdimagnino Raffaello Baitelli dopo il secondo posto nella categoria M50 (50-54 anni) ai Campionati Italiani Decatlhon Master di Mantova, tenutisi il 3 e 4 giugno.

Un secondo posto davvero sudato per Baitelli, che prima di arrivare a Mantova è stato colpito da ben due infortuni: "La preparazione è iniziata a novembre – spiega l'atleta di S.Omobono Terme -. Come tappa intermedia dovevo partecipare al Pentathlon indoor a marzo, dove ero favorito, ma 20 girni prima mi sono infortunato in gara sui 60m: stiramento di 2 grado bicipite femorale sinistro. Non ho voluto rishchiare e mi sono fermato 3 settimane. Altro intoppo, 40 giorni prima dei Campionati Italiani una lombalgia che mi ha fermato una settimana, facendomi perdere qualcosa nei lanci e nei salti. Ho lavorato bene nelle mie specialità: 100, 400 e 100 ostacoli, dove ho blindato il podio, difendendomi bene nelle altre gare. Non benissimo invece nel salto in lungo e in alto”.

"Un argento che per me vale come un oro - racconta un soddisfatto Baitelli -  il primo posto era blindato da un avversario decatleta d'esperienza: 80 decathlon fatti in carriera. Perciò grande soddisfazione a prescindere dal risultato. Finire un decathlon a 50 anni è una vera gioia. Dopo i 1500 metri piani (ultima disciplina ndr) ci aspettiamo tutti e ci abbracciamo come tanti bambini, eravamo una quindicina divisi in due categorie m50 e m55, perché gareggiamo con gli stessi attrezzi".

Baitelli torna ai Medigames, e vuole ancora essere "l'infermiere più veloce del mondo"

Per chi non lo sapesse, Rafaello Baitelli si è aggiudicato, lo scorso anno, a Maribor, in Slovenia, il titolo (giornalistico,ma nemmeno troppo) di “infermiere più veloce del mondo” vincendo ai Medigames, Giochi Mondiali della Medicina e Della Sanità, ben 8 medaglie: oro 200m, 400m, staffetta 4x100, argento 100m, bronzo disco, peso e martello e argento nei 100m stile rana. I Medigames sono una competizione internazionale dedicata a chi lavora nel settore della medicina e sanità: Baitelli lavora infatti come infermiere presso l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

L'edizione di quest'anno si terrà dall'1 all'8 di luglio. E sceso dal podio dei Campionati Italiani di Decathlon Baitelli aveva già la testa a Marsiglia: “Ho ricominciato ad allenarmi il 10 giugno dopo gli italiani per i Medigames, più che altro per mantenere la forma con richiami di forza, velocità, tecnica dei lanci e sedute in piscina. Quest'anno i Medigames si terranno a Marsiglia, e parteciperò a 400, 200, 100, peso, disco, giavellotto, martello, forse alto e staffetta, mentre nel nuoto farò i 100 rana e staffetta 50x4 stile libero”.

Ma il valdimagnino Baitelli si sente ancora l'infermiere più veloce del mondo? “L'ultimo test sui 300 mi ha fatto capire che sono ancora competitivo sui 400 e intendo riconfermarmi campione ai prossimi Medigames . Poi per i 100 e i 200 ci sarà lotta con gli inglesi che sono fortissimi, mentre la staffetta abbiamo la defaillance di un medico siciliano molto forte che potrebbe non esserci. Nel nuoto cerco la conferma del podio nei 100 rana”.

Articoli Correlati

X
X
linkcross