In forma con Alex Baldaccini – Non annoiarsi sul tapis roulant, 7 consigli

Alex Baldaccini 25/07/2020 0 commenti

Il tapis roulant è un attrezzo utilissimo quando non si può uscire ad allenarsi all’aperto e molti atleti lo inseriscono nel loro programma di allenamento senza particolari problemi. La gran parte dei podisti però e fra questi mi ci metto anche io, non lo sopportano perché è estremamente noioso rispetto alla corsa outdoor, oggi vediamo qualche consiglio per sconfiggere la noia da tapis roulant. Io sono Alex Baldaccini, fisioterapista e atleta della nazionale di corsa in montagna.

Non perdiamo tempo e passiamo subito alla parte partica dei consigli, di seguito vi farò un elenco di quello che mi è venuto in mente o delle idea più simpatiche scovate in rete. 

1. Chiaramente la musica rimane un grande classico, ma personalmente non mi soddisfa, preferisco di gran lunga ascoltare un buon podcast o guardarmi qualche video su YouTube. Se troverete l’argomento che vi appassiona passerete l’allenamento senza nemmeno accorgervene;

2. Inserisci variazioni di velocità e di pendenza, così otterrai due piccioni con una fava, oltre a rendere meno noiosa la corsa migliorerai anche le tue prestazioni atletiche, qui sopra trovi un video con qualche spunto;

3. Chiaramente non tutti i giorni potrai inserire variazioni, quindi nei giorni dove devi correre piano, perché non avviare una videochiamata con uno o più amici che hanno lo stesso problema della noia? Tutti sappiamo come passi più in fretta il tempo quando si è in compagnia, perché non sfruttare la tecnologia e correre assieme anche a distanza?

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

4. Non solo corsa. Prova a spezzare il tuo allenamento in molte piccole parti, ad esempio, ogni 5 minuti di corsa, scendi dal tappeto e svolgi qualche esercizio a corpo libero. Così arriverai in breve a 10 serie da 5 minuti intervallate da 10 esercizi diversi e avrai svolto il tuo allenamento di corsa abbinandolo anche all’allenamento di altri gruppi muscolari;

5. Ascolta il tuo corpo e concentrati sulla tua tecnica di corsa, prova ad ascoltare ogni muscolo ed ogni articolazione e cerca di correggerti variando il gesto per brevi tratti, magari accorciando la falcata o appoggiando in modo diverso il piede. Capisco che non sia una tecnica adatta a tutti ma se riuscirai ad immergerti nelle tue sensazioni il tempo passerà velocemente;

6. Una soluzione un pochino più avanzata, ma davvero divertente, potrebbe essere quella di utilizzare la realtà virtuale per simulare una vera e propria corsa all’aperto, l’applicazione più famosa di questo tipo è probabilmente Zwift, nata per la bici ma ormai molto usata anche nel running, dove addirittura si può simulare una competizione con altri utenti della piattaforma;

7. In alternativa ci sono anche applicazioni da scaricare sullo smartphone, che ti propongono immagini di percorsi immersi nella natura, magari abbinati anche a buon musica. Non sarà una situazione realistica come la precedente ma potrebbe comunque aiutare;

Queste sono solo sette idee, sono sicuro che con la vostra fantasia ne potremo trovare molte altre, quindi se avete altri suggerimenti e magari li state già mettendo in pratica, scriveteli nei commenti, sicuramente qualcuno potrà trarne spunto ed annoiarsi un po’ di meno!

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph