La Lombardia torna in zona gialla da lunedì 26 aprile: tutte le nuove regole e riaperture

Eleonora Busi 23/04/2021 1 commenti

ufficiale, da lunedì la Lombardia è in fascia gialla. Me lo ha appena comunicato il ministro della Salute Speranza. Conferma che aspettavamo visto che i dati sono in miglioramento da giorni. Sono convinto che sapremo non disperdere questa opportunità", ha affermato Attilio Fontana.

La Lombardia torna in zona gialla, dopo settimane fra rosso e arancione, a partire da lunedì 26 aprile: è quanto emerso dall'ultimo monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità. Manca soltanto la firma del Ministro della Salute Roberto Speranza, ma ormai la decisione è ufficiale. A riportare la Regione nella fascia più bassa di rischio i dati in continua decrescita e l'incidenza dei positivi ogni 100 mila abitanti inferiore a 250. Il 26 aprile sarà anche la giornata di entrata in vigore del nuovo Decreto Legge, perciò anche la Lombardia potrà immediatamente adottare le nuove regole ed i nuovi allentamenti previsti.

Le nuove regole della zona gialla

Spostamenti

• Consentiti gli spostamenti fra Regioni o Province autonome che si trovano in zona gialla o bianca;
• Gli spostamenti fra una regione di colore diverso (rossa o arancione) è consentito soltanto a chi è munito di certificazione verde, che può essere rilasciato in seguito ad avvenuta vaccinazione, guarigione oppure tampone negativo (maggiori informazioni qui). Il pass non è necessario per chi si sposta per motivi di salute, lavoro, necessità o comprovata urgenza;
• Possibilità di andare a visitare amici e parenti in un'abitazione privata nella misura massima di due persone (più figli minori di 14 anni e soggetti non autosufficienti conviventi) dalle 5 alle 22. La misura si applica a livello regionale in zona gialla. Dal 1° maggio e fino al 15 giugno il numero verrà incrementato a quattro persone, con minori di 18 anni.

Bar, ristoranti e coprifuoco

• Riaprono i bar ed i ristoranti, ma è confermato il divieto di sostare all'esterno dei locali e di consumare cibo o bevande nei pressi. La consumazione, infatti, può avvenire soltanto al tavolo;
• Si potrà tornare a mangiare nei locali sia a pranzo che a cena, ma soltanto all'esterno. Si potrà stare seduti al tavolo fino ad un massimo di quattro persone, a meno che non si tratti di conviventi. Si tornerà a mangiare al chiuso (solo per pranzo) a partire dal 1° giugno;
• Resta consentito l’asporto di cibo e bevande fino alle 18 dai bar e fino alle 22 da enoteche, vinerie e ristoranti. Mentre è sempre consentita la consegna a domicilio senza limiti orari.
• Il coprifuoco rimarrà alle 22 almeno fino a giugno.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

Sport, piscine e palestre

• Sarà possibile svolgere all'aperto qualsiasi attività sportiva, anche di contatto;
• Le piscine all'aperto riapriranno il 15 maggio;
• Il 1° giugno sarà il turno delle palestre;
• Dal 1° giugno saranno inoltre aperte al pubblico le manifestazioni e gli eventi sportivi di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale;
• La capienza consentita sarà pari al 25% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 1.000 spettatori per gli impianti all'aperto e 500 per quelli al chiuso.

Cinema, teatri e musei

• Riaprono cinema, teatri, sale concerto e live club. I posti a sedere saranno preassegnati a distanza di un metro l'uno dall'altro. La capienza massima consentita è pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1.000 all'aperto;
• Assicurata l'apertura di musei e altri istituti e luoghi di cultura con modalità di fruizione contingentata o tale da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Il sabato e nei giorni festivi il servizio è assicurato a condizione che l'ingresso sia stato prenotato online o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo.

Scuole e università

• Dal 26 aprile – e fino alla fine dell'anno scolastico – si torna in classe anche nelle scuole superiori. La presenza sarà garantita dal 70% al 100%;
• Fino al 31 luglio le attività delle Università si svolgeranno prioritariamente in presenza.

Seguici su tutti i nostri canali social

Photo Credit: Dipartimento della Protezione Civile-Presidenza del Consiglio dei Ministri via Wikimedia Commons.

Licenza Creative Commons CC BY 2.0

TAGS :



COMMENTI

lodo66 24/04/2021

Ristoranti all'aperto...va bene, ma non siamo in Sicilia. E quando 'l piöf ??? Proprio nelle nostre zone che da maggio in poi quasi ogni giorno c'è un temporale...

Lascia un commento





Maggio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph