A S.Pellegrino un'Accademia per formare artisti completi. Ci sarà anche un corso di musicoterapia

Redazione 06/04/2021 0 commenti

Simposio: Royal Academy of Art & Therapy”: è questo il nome della nuova Accademia d'arte che nei giorni scorsi ha aperto i battenti a San Pellegrino Terme, presso gli spazi dell'ex Centro Civico in Via San Carlo n.32, a fianco di Villa Speranza (concessi dall'Amministrazione Comunale), e formerà artisti completi a 360 gradi, dal musicista all'attore passando per il ballerino. E ci sarà anche un programma di musicoterapia per persone con disabilità motore e psichiche in collaborazione con l'Associazione Genesis. La prospettiva, poi, è che l'intera Valle Brembana possa diventare il cuore pulsante di questo nuovo centro di formazione.

UPgrade – Art on Demand è l'Associazione no-profit che si cela dietro al progetto, fondata dall'attento e professionale lavoro del Maestro Alessandro Lupo Pasini – recentemente vincitore del prestigioso Premio Internazionale Isfoa alla Carriera – e dall'avvocato-cantante Debora Tundo.

Un settore che sta molto a cuore ai fondatori di Upgrade è quello sociale, dove l’arte non è più soltanto un fine ma un mezzo per sorridere, per confortare e guarire diventando una svolta, un aiuto, una strada, un’alternativa: da anni l'Associazione UPgrade svolge percorsi in collaborazione con scuole, istituzioni pubbliche e private, parrocchie, per intervenire sugli anziani e sugli adolescenti emarginati o alienati o con disabilità.

Oggi più che mai, in questo periodo particolarmente difficile, insieme agli allievi ci stiamo rendendo conto che c'è un bisogno di evadere, ritrovando nella musica una via d'uscita importante – spiega il Maestro Lupo PasiniLa musica fa bene, a prescindere dall'età anagrafica o dal genere musicale, purché fatta con la voglia di divertirsi. È questo che cerchiamo di trasmettere ai nostri allievi, in coerenza con il nostro motto 'la musica è una cosa seria, non una tragedia'. Per questo motivo vorremmo aggiungere al nostro ventaglio di corsi anche una selezione dal respiro più culturale, ad esempio corsi di guida all'ascolto e di avvicinamento all'opera, oppure incontri dove si parla di musica”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Al tempo stesso, la musica stimola ricordi, dà piacere, emoziona quindi coinvolge e modifica la percezione dei momenti. Questo processo apparentemente semplice è frutto dei complessi meccanismi del nostro cervello. Studi accreditati sui sistemi neuronali della percezione musicale hanno concluso che la musica incoraggia le persone a muoversi e induce stati d'animo positivi aumentando l'eccitazione e la voglia di attivarsi e fare movimento.

Per questo motivo Upgrade collabora con importanti istituzioni che operano nel settore della musica e della salute, della cura e dello sport, tra cui l’Associazione Genesis e il Comitato Coppa Angelo Quarenghi con i quali ha già condiviso un programma in tema di riabilitazione, musicoterapia e sport. L’Accademia offrirà, dunque, non solo corsi musicali ma si occuperà anche di utilizzare musica e movimento come terapie di supporto rivolte a soggetti in difficoltà o con disabilità.

Sono entusiasta di questa iniziativa, che pone San Pellegrino al centro anche nel campo della musica e dell'arte – dichiara il dr. Giampietro Salvi, presidente dell'Associazione Genesis e del Comitato Coppa Angelo Quarenghi – In particolare la musicoterapia è un momento importante per aiutare le persone con disabilità motoria e psichica. Infatti persone che soffrono di malattie degenerative, come Alzheimer, sclerosi multipla o Parkinson, grazie all'ascolto della musica ricevono notevoli vantaggi motori e migliorano la loro indipendenza nelle attività della vita quotidiana. La musica è altresì importante nei disturbi cognitivi, come deficit di memoria nelle persone anziane oppure attenzione e apprendimento in quelle più giovani: con la musica si instaura una relazione fondamentale tra insegnante e “paziente” che serve a migliorare la situazione psicologica e comportamentale di queste persone”.

Il percorso formativo di UPgrade si posiziona tra quelli classificati come alta formazione, perché pur partendo dall’insegnamento di base, si propone di formare artisti professionisti, anche attraverso insegnamenti multidisciplinari. Dalla teoria musicale e composizione alla computer music, passando per il pianoforte classico, la chitarra e il canto ma anche musical, danza e recitazione, oltre che – appunto – alla musicoterapia: sono tredici i corsi proposti in Accademia, aperti a chiunque dai 5 anni in su, senza alcun limite d'età. L'accesso verrà confermato dopo un colloquio conoscitivo, fondamentale punto di partenza di un percorso realizzato su misura dell'allievo che verrà costruito sulla base delle sue capacità, inclinazioni e soprattutto aspirazioni.

La sede, a fianco di Villa Speranza.

Il nostro scopo è quello di formare artisti a “tutto tondo”, ovvero in maniera completa sia dal punto di vista scenico, imparando ad esempio l'interazione con il pubblico, che da quello culturale e pratico – spiega Debora TundoIl nostro progetto, inoltre, vuole essere una sorta di contenitore per tutto ciò che ruota attorno all'arte, tanto che all'interno dell'Accademia allestiremo una pinacoteca in cui verranno esposti dei quadri che vanno dal Settecento ad oggi, donati dalla moglie di un nostro ex allievo. Sarà aperta soprattutto ai ragazzi delle scuole, che così potranno venire a visitare dal vivo le opere d'arte studiate sui libri. Questo è lo scopo del Simposio: un luogo dove si incontrano culture ed arti per donare alla popolazione qualcosa di bello e unico”.

Il progetto ha già preso il via in modalità individuale in presenza – come consentito dalla normativa – e da remoto. “Il tutto non è ancora pienamente attivo, ma dopo Pasqua, nella speranza che si allenti qualche restrizione, l'idea è quella di avviare tutti i percorsi”, spiega Debora Tundo, che è anche una delle insegnanti insieme al Maestro Lupo Pasini, alla pianista Simonetta Scaravaggi e al ballerino Denny Lodi, vincitore nella sezione danza del Talent Show “Amici di Maria de Filippi”.

Nonostante la sede si trovi a San Pellegrino Terme, l'obiettivo di Upgrade e dell'Amministrazione Comunale è quello di ampliarsi capillarmente nel resto della Valle Brembana, contribuendo alla crescita sociale e culturale anche di quelle zone in cui – causa mancanza di fondi o strutture accessibili a tutti – si trova purtroppo limitata.

L'Accademia vuole essere un'antenna che si propaga e trasmette soprattutto in quelle località molto belle ed interessanti che circondano San Pellegrino, come Santa Croce, Dossena, Camerata Cornello e mille altre realtà, dove è possibile portare concerti, eventi, spettacoli di ogni genere che vengono poi fruiti anche dalla popolazione locale – aggiunge il Maestro Lupo Pasini –. Il punto di partenza, però, è l'amore che ci lega a San Pellegrino e alla Valle intera. Abbiamo ricevuto una grande solidarietà e consenso da tutti coloro che sono stati coinvolti, si sta creando una squadra importante per un progetto che non è calato dall'alto, ma che vuole creare delle sinergie, una catena forte che colleghi tutte le realtà dall'alta alla bassa Valle Brembana e collaborare con organismi, enti o associazioni per allargare il raggio d'azione, con il fine di valorizzare e recuperare l'intero territorio su cui opera”.

Upgrade, inoltre, nel corso del 2020 ha iniziato una collaborazione con ABRSM (Associated Board of the Royal School of Music) di Londra, prestigiosa Istituzione che si occupa di formazione musicale per il conseguimento di Certificazioni riconosciute a livello internazionale. L'Accademia di San Pellegrino Terme diventerà una sede d'esame per chi vorrà ottenere tali Certificazioni: i primi esami sono già fissati per i prossimi mesi e a causa dell'emergenza sanitaria verranno effettuati soltanto da remoto, ma in futuro le porte si apriranno ad esaminatori ed esperti provenienti direttamente dal Regno Unito. “L'idea ambiziosa – aggiunge il Maestro Lupo Pasini – è quella di restituire a San Pellegrino e alla sua gente anche attraverso l'arte un'internazionalità di cui ha sicuramente goduto in passato”.

Come Amministrazione esprimiamo soddisfazione per questo progetto culturale che può qualificare positivamente la nostra cittadina, poiché accanto alla musica coinvolge numerosi altri aspetti, da quello sociale ed assistenziale a quello sportivo per mezzo anche di collaborazioni già in atto – conclude il sindaco di San Pellegrino, Vittorio MilesiAbbiamo concesso loro i locali dell'ex Centro Civico, inizialmente malmessi e ora completamente rivoluzionati dall'Associazione: siamo rimasti piacevolmente meravigliati dal lavoro di allestimento che è stato fatto in quegli spazi. Il Maestro Lupo Pasini e la cantante Tundo sono artisti di prestigio internazionale e ci consentono di elevare il livello culturale della proposta, il cui fine è quello di mettere a punto un polo culturale per tutta la Valle Brembana incontrando anche quelli che sono i nostri obiettivi, come Amministrazione, di promozione turistica e culturale del nostro territorio. Ci auguriamo che questa proposta di qualità possa dare i frutti sperati”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Maggio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph