Frana a Morterone: isolato il (secondo) Comune più piccolo d'Italia

Redazione 12/06/2019 0 commenti

Il secondo Comune più piccolo d'Italia ai piedi del Resegone con i suoi 31 abitanti è completamente isolato. Morterone, il paese della Valsassina in provincia di Lecco - "dietro" la Valle Imagna (gemellato proprio con Brumano dal 2007) - ha una sola strada asfaltata che dà accesso al piccolissimo paese, interrotta in queste ore a causa di una frana

Ora l'unico modo per entrare in paese è quello di attraversare il valico della Culine di San Pietro e utilizzare una stretta e poco agevole mulattiere che può essere percorsa esclusivamente con un fuoristrada. Ovviamente chi vive e lavoro nel paese ne possiede uno, ma non turisti e villeggianti che rappresentano la principale fonte di reddito degli abitanti di Morterone.

"Nessuno rimane bloccato, tutti a Morterone sono adeguatamente attrezzati – spiega il sindaco Antonella Invernizzi –. Preoccupa semmai che in pochi ora raggiungeranno Morterone, mettendo a rischio la stessa sussistenza di Morterone. Abbiamo programmato per la stagione estiva molte iniziative per richiamare quante più persone possibile, ma ora il programma rischia di saltare".

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Come riporta Il Giorno, lo smottamento si è verificato nella notte tra lunedì e martedì, ma nessuno si è accorto di nulla fino a ieri mattina. Dal versante che sovrasta la SP 63 - l'unica strada asfaltata che porta al paese - si sono staccati e sono scesi grandi massi che hanno distrutto il guard rail e parte della carreggiata (vedi foto). Una situazione grave e non risolvibile in tempi brevi, motivo per cui i tecnici della Provincia non hanno potuto altro che chiudere la strada

"L’intervento di messa in sicurezza e di ripristino di quel tratto della Ballabio-Morterone non è faccenda di pochi giorni – spiega Angelo Valsecchi, responsabile del settore Viabilità della Provincia di Lecco –. Bisogna valutare i danni, la stabilità, consolidare il versante da cui si è staccata la frana, sistemare la Sp 63. Cercheremo di accelerare e fare il più in fretta possibile, ma no, non sarà questione di poco".

"Purtroppo è capitato – aggiunge di nuovo il primo cittadino, 52 anni, maestra elementare, allargando le braccia e scuotendo la testa con rassegnazione –. Non è colpa di nessuno, purtroppo è successo. Ma a Morterone siamo tosti, non ci siamo mai arresi e supereremo anche questa".

(Fonte Immagine: Il Giorno)

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Marzo 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph