Salgono a 6 i casi accertati di Coronavirus in Lombardia, cinque in condizioni molto gravi

Eleonora Busi 21/02/2020 0 commenti

I casi accertati di coronavirus in Lombardia salgono a 6, cinque in condizioni molto gravi. Dopo il 38enne ricoverato in terapia intensiva e gli altri due contagiati – la moglie dell'uomo ed un conoscente – tre nuovi individui sono risultati positivi al test per il Covid-19 dopo essersi presentati spontaneamente in ospedale nella notte evidenziando sintomi di una polmonite. L'uomo di 38 anni, il primo contagiato accertato, è originario di Castiglione d’Adda e residente a Codogno, nel Lodigiano ed è ricoverato in gravi condizioni in terapia intensiva all'Ospedale di Codogno, dove si era presentato spontaneamente la notte scorsa, insieme ad altri tre casi gravi. La moglie è invece ricoverata all'Ospedale Sacco di Milano, punto di riferimento nazionale per le bioemergenze insieme all’istituto Spallanzani di Roma, e pare essere l'unica in buone condizioni.

L'uomo, che lavora all’Unilever di Casalpusterlengo, non è mai stato in Cina, ma avrebbe avuto contatti con un conoscente da un mese tornato dalle zone di emergenza: ad oggi, non è chiaro come il 38enne abbia contratto il virus, dal momento che il conoscente – manager di una società di Fiorenzuola d'Arda – è risultato negativo al test. Nelle scorse ore, sono stati individuati 150 “contatti stretti” del primo contagiato, che avrebbe iniziato a manifestare i sintomi del virus il 15 febbraio. Presentato in Pronto Soccorso, l'uomo era stato rimandato a casa in terapia antibiotica, senza essere sottoposto al test.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Contagiata anche la moglie del 38enne, incinta all'ottavo mese ed insegnante in maternità da mesi, ed un conoscente, che si sarebbe presentato spontaneamente in Pronto Soccorso nella notte, oltre agli altri tre casi accertati che pare avessero avuto contatti con l'uomo. Per tutte le persone venute a contatto con i sei contagiati è stata predisposta la quarantena obbligatoria, come fa sapere il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. L'Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha chiesto ai cittadini di Castiglione d'Adda (che conta 4.600 abitanti), Codogno (16mila) e Casalpusterlengo (15mila e 200) di rimanere in casa e di evitare contatti sociali, evitando il Pronto Soccorso anche in casi sospetti ma rivolgendosi al 112 chiunque manifestasse i sintomi.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte immagine in evidenza: ansa.it)

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Marzo 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph