Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Giampiero Grillini del Miramonti: ''In hotel ci sono nato. Ora mi ispiro ai grandi albergatori''

Passione, amore per il proprio lavoro e innovazione: sono queste le tre regole d'oro per una struttura ricettiva di successo. Lo sa bene Giampiero Grillini, classe 1977, che a Rota d'Imagna gestisce insieme alla sua famiglia l'Hotel Miramonti.
22 Ottobre 2021

Passione, amore per il proprio lavoro e innovazione: sono queste le tre regole d'oro per una struttura ricettiva di successo. Lo sa bene Giampiero Grillini, classe 1977, che a Rota d'Imagna gestisce, insieme alla sua famiglia, l'Hotel Miramonti. Un'attività portata avanti da oltre 50 anni, generazione dopo generazione, che dell'innovazione e lungimiranza ne ha fatto il suo cavallo di battaglia.

“Noi, i figli dell'ultima generazione, in hotel ci siamo nati – esordisce Grillini, che dal 2004 si occupa della gestione dell'Hotel, delle vendite e della clientela – Per cui sin da piccoli si iniziava a dare una mano ai genitori a caricare il frigo o preparare la legna: insomma, quei piccoli lavoretti di manovalanza che andavano sempre fatti”. Grillini tenta la strada del perito informatico, prima di cambiare scuola e frequentare l'Istituto Alberghiero. “All'inizio quando ti obbligano a fare qualcosa, la passione non sboccia – prosegue – Ma dopo aver studiato e svolto i miei primi lavoretti come cameriere nei ristoranti, ho capito che quella era la mia strada”.

Dopo la scuola diventa un vero giramondo, parte e passa un anno a Londra insieme ai suoi amici, torna in Italia per il servizio militare, poi vola in Scozia ed infine passa tre anni in Germania. Sempre facendo coincidere alla perfezione la stagione estiva passata nell'albergo di famiglia a Rota e le trasferte estere. Di quei viaggi, Grillini porta un mondo nuovo, consapevolezze diverse e un invidiabile bagaglio culturale.

La prima, vera svolta all'Hotel Miramonti avviene con l'apertura dell'Aeroporto di Orio al Serio all'Europa, un'incredibile vetrina di lancio dove a scintillare più di tutte era proprio la Bergamasca, con tutte le sue bellezze e unicità. “Ho sempre amato l'ambito informatico e al tempo l'ho sfruttato per dare una svecchiata al nostro sistema di prenotazione, realizzando anche il sito web ufficiale” commenta Grillini, che ha assistito al fiorire dei primi portali tutti dedicati ai viaggi online.

Il secondo punto di svolta arriva con la realizzazione della Spa fra il 2009 ed il 2010, che non solo ridefinisce il target ricettivo – da una clientela anziana con soggiorni lunghi, a una più giovane e improntata sul relax di coppia o di gruppo –, ma rivoluziona i tempi, con una stagionalità che da otto mesi, che diventa nel giro di pochi anni undici, e soprattutto l'afflusso turistico che raddoppia passando da quelle che erano 6 mila presenza prima del 2009 alle 16 mila attuali. Un numero importante se si considera che le camere attualmente disponibili, 35, ognuna curata in ogni minimo dettaglio con stile, funzionalità e un tocco di design.

“Oltre ai tanti servizi offerti dalla Spa, ciò che amano i turisti soprattutto quelli stranieri è l'ambiente familiare che siamo riusciti a ricreare all'interno del nostro Hotel – spiega – Bergamo e la Bergamasca nascondono un grosso potenziale. Il vantaggio della Valle Imagna è, oltre ad essere un bellissimo luogo, quello di trovarsi in una posizione estremamente strategica per la Lombardia”. Insomma, Grillini e la sua famiglia hanno contribuito attivamente allo sviluppo turistico non solo di Rota d'Imagna – dove turisti da ogni parte d'Europa restano talmente incantati e affascinati da voler in alcuni casi celebrare proprio qui le loro nozze – ma anche dell'intera Valle Imagna.

“Non è che ci siamo inventati qualcosa di nuovo – spiega – Ma spesso e volentieri copiamo le idee dai grandi albergatori e le riproponiamo in forma personalizzata. Certamente la cosa più importante per noi che viviamo qui è quella di valorizzare e far conoscere il nostro territorio, talmente ricco di bellezze come i caratteristici sentieri. È una valle di cui ci si innamora un po' per volta, per cui l'obiettivo è quello di far sentire il cliente a casa, così deciderà di tornare. E poi devo spezzare una lancia a favore di noi valdimagnini: non è affatto vero che siamo chiusi e poco ospitali. Anzi”.

Ma ci sono anche dei problemi a monte che andrebbero risolti per il bene del territorio, uno di questi è la mancanza sostanziale di una collaborazione attiva fra strutture ricettive e istituzioni, che fanno colare a picco il mercato dell'imprenditorialità in ambito turistico. “In un'epoca nella quale il turismo mordi e fuggi è sempre più presente, questo diventa un forte punto di debolezza, forse frutto di una passione che negli anni si è smorzata – precisa – Ma dall'altro lato della medaglia fortunatamente possiamo ammirare il grande lavoro portato avanti nel corso degli anni da chi in Valle Imagna ha deciso di continuare a vivere ed investire, e non parlo soltanto di noi come Hotel Miramonti, ma anche dei miei colleghi presenti in altri Comuni. Ogni struttura ha la sua esperienza unica, crea diversità e unicità, per questo motivo credo fortemente nell'importanza di fare rete tutti insieme”.

Mentre i figlioletti di 6 e 9 anni vivono (giocando) le loro prime esperienze all'interno dell'Hotel, Grillini e la moglie hanno da poco deciso di buttarsi a capofitto in un progetto parallelo: sono i Rota Apartments, ovvero appartamenti di lusso completamente a disposizione dei clienti, accessoriati da servizi come vasca idromassaggio per coppia e piscina esterna stagionale. Per quanto riguarda l'Hotel Miramonti, il programma futuro è quello di ampliare i servizi, fiore all'occhiello della struttura. “Amiamo il nostro lavoro e ovviamente mi piacerebbe, in futuro, che uno dei nostri figli possa continuarlo con la nostra stessa passione – conclude – Certamente ci sono dei sacrifici da fare, ma con la giusta organizzazione è possibile organizzare la propria vita di famiglia con il giusto lavoro”.

Articoli Correlati

X
X
linkcross