Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

S.Omobono, per Natale panettoni ai 120 anziani del paese: tra loro anche due ultracentenarie

Il panettone è uno fra i simboli del Natale per eccellenza, un pensiero spesso donato ad amici e parenti con riconoscenza. Anche l'Amministrazione di Sant'Omobono Terme ha deciso di riabbracciare questa tradizione.
10 Dicembre 2019

Il panettone è uno fra i simboli del Natale per eccellenza, un pensiero spesso donato ad amici e parenti con riconoscenza. Anche l'Amministrazione di Sant'Omobono Terme ha deciso di riabbracciare questa tradizione, donando agli anziani del paese un panettone accompagnato da una lettera di auguri.

L'iniziativa, già attiva gli scorsi anni, è stata portata avanti anche dalla nuova Amministrazione. “L'iniziativa è stata ripresa con il sindaco Ivo Manzoni, perché ci sembrava un bel modo per andare a trovare persone che magari non vediamo mai poiché anziane, e portare loro i nostri auguri” spiega l'assessore ai Servizi Sociali Catia Locatelli. Sono 120 gli anziani a partire dagli 85 anni di età, residenti nelle cinque frazioni del paese, che in questi giorni riceveranno il dono, consegnato personalmente dell'assessore Locatelli. “Mi sono già occupata della frazione di Valsecca, oggi (ieri per chi legge, ndr) sono andata a trovare i nostri anziani a Mazzoleni – aggiunge l'assessore – Con me è venuta una signora della parrocchia”.

La signora più anziana ha raggiunto l'età record di 105 anni: è la signora Antonietta Franchini, detta "Tonia", abita nella frazione di Mazzoleni vicino alla sorella Giuseppina, detta "Bepa", che di anni ne ha invece 102 (leggi qui la nostra intervista alle due ultracentenarie). 

“Ero a Mazzoleni, a casa di una signora che con i suoi 105 anni è la più anziana del paese, insieme alla sorella di 102 anni: sono entrambe molto lucide, nonostante l'età ultracentenaria – spiega l'assessore – Un'altra curiosità che ho notato è che spesso le persone conosciute con un nome, differisce totalmente da quello di battesimo. Era un'usanza del tempo, che ho scoperto essere molto diffusa anche nel nostro paese”. Nei prossimi giorni i panettoni verranno consegnati anche nel resto delle frazioni.

L'assessore Catia Locatelli con l'ultracentenaria "Tonia" 

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross