Ancora super-Dea: 4 a 1 al Benevento, pioggia di gol con il fenomeno Ilicic

Leandro Rinaldi 09/01/2021 0 commenti

Vola ancora l’Atalanta: i bergamaschi si impongono per 4 a 1 a Benevento contro le streghe, che offrono una buona prestazione ma nulla possono contro lo strapotere di una formazione affiatata e guidata da un super Ilicic: il 72 ispira calcio e i compagni non sono da meno.

Nessuna sorpresa nell’11 iniziale della Dea, solo Djimsiti cede il posto a Palomino e Zapata ritrova il posto in attacco. I primi 45 minuti sono tutti degli orobici, che come al solito giocano in costante proiezione offensiva.

Dopo 120 secondi arriva la prima occasione, con Ilicic che scodella per Gosens,il tedesco sbaglia una ghiotta occasione. Il numero otto firma anche il primo tiro in porta dopo una bella combinazione al limite dell’area, Montipò para. I padroni di casa badano soprattutto a difendersi, per cercare la ripartenza con Lapadula. È il peruviano a subire il fallo che costa l’ammonizione a De Roon attorno al 15’, una decisione corretta ma che fa discutere perché Manganiello aveva appena graziato due giocatori delle streghe per altrettanti falli da cartellino giallo (lo stesso Manganiello si dimenticherà di ammonire Maggio).  

La Dea crea occasioni con facilità. Il solito Ilicic scodella di nuovo in area, Zapata di testa manda fuori a due metri dalla porta. Visto che i compagni non sfruttano i suoi assist, lo sloveno si mette in proprio alla mezzora. Prima sfrutta un buco nella difesa di casa, poi entra in area, si accentra saltando due avversari e spedisce la palla in porta con un mancino leggermente deviato. Gol mirabile del 72, che prova a ripetersi una decina di minuti dopo. Punizione dal limite, De Roon tocca per l’ex Maribor che finta il tiro e poi lo fa partire, il palo gli nega la gioia di una meritata doppietta.

L’Atalanta crea gioco anche nella seconda frazione, Toloi davanti a Montipò spreca tutto ma la beffa è dietro l’angolo. Pastina, entrato all’intervallo, crossa dalla sinistra e Sau da dietro si inserisce in modo perfetto e vincente. Pareggio assolutamente beffardo, le Streghe trovano la rete al primo tiro in porta dopo le numerosissime chance sprecate. Il Benevento vive il proprio momento migliore tra il 51’ e il 65’, poi si riaccendono i bergamaschi. Al minuto 69, Ilicic si inventa un altro tiro dal limite, Montipò respinge e Toloi trova il tap-in giusto. La banda di Gasperini capisce che è il momento di chiuderla. Contropiede perfetto della Dea, cross telecomandato di Ilicic e Zapata di testa questa volta non perdona.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Il Benevento accusa il colpo. Un altro passaggio al bacio del mago con la 72 manda Hateboer davanti alla porta, l’olandese prima spara su Montipò, poi manda alto sulla respinta. Maehele e Muriel danno forze fresche ai bergamaschi. Il colombiano, all’84’, dialoga con il subentrato Malinovsky ma Montipò gli dice di no in uscita. 60 secondi dopo, lo scambio si ripete, alla seconda chance il colombiano si accentra e spedisce in porta un gran desto a giro.

Il match si chiude così, con l’Atalanta che per un momento ha rischiato di non vincere una partita dominata. Questo è forse l’unico neo di una squadra che troppe volte sbaglia valanghe di gol e lo subisce alla prima occasione concessa. Non si può non citare Ilicic, definitivamente tornato ai livelli pre-Covid, quando gli veniva accostata addirittura una nomina al Pallone d’Oro. Lo sloveno con il pallone fa le magie del Mago Silvan, tre dei gol odierni nascono dai suoi sim sala bim. Tutti i bergamaschi trovano grandi prestazioni, da un insormontabile Freuler a Muriel, che ormai potrebbe segnare entrando a mezzo minuto dalla fine.

Archiviata la trasferta campana, la Dea è attesa ora dal Cagliari per la sfida in Coppa Italia. Un trofeo che rappresenta una sfida aggiuntiva per la già ricchissima stagione atalantina, ma bisognerà comunque puntare alla vittoria, magari schierando qualche seconda linea. In campionato, i bergamaschi risalgono la china e si lanciano per la corsa all’Europa: dopo una serie di risultati sfavillanti, sognare è concesso.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph