L'Atalanta luccica, il Napoli affonda: profumo di Champions

Giambattista Gherardi 02/07/2020 0 commenti

Il record assoluto di vittorie in campionato (sette), quello di gol che continua a crescere. L'Atalanta non conosce confini e batte 2-0 anche i freschi vincitori della Coppa Italia. La partita non tradisce le attese e l'attenzione spasmodica a livello tattico è evidente, con entrambe le squadre votate a replicare mossa su mossa agli avversari.

L’Atalanta è reduce da ben sei vittorie consecutive in campionato (di cui tre con Sassuolo, Lazio e Udinese dopo il blocco pandemia) cui si aggiungono le due gemme contro il Valencia, il Napoli risponde con cinque vittorie consecutive e, soprattutto, la vittoria ai rigori in Coppa Italia ai danni della Juventus. Per entrambe poi l’orizzonte delizioso della Champions ad agosto: l’Atalanta già ai quarti ed il Napoli in corsa nel ritorno al Camp Nou contro il Barcellona, dopo il pareggio casalingo di 1-1 all’andata.

Gasperini opta in difesa per Caldara centrale con Toloi a destra e Djmsiiti a sinistra, in mediana ripristina il tandem Freuler e De Roon affiancandogli le frecce laterali Gosens e Castagne e puntando in avanti su Gomez e Zapata, con Pasalic a fare da raccordo, in posizione piuttosto arretrata. Gattuso si affida ad Ospina in porta (mattatore nella partita di Coppa Italia con l’Inter), ai centrali Maksimovic e Koulibaly con Di Lorenzo e Mario Rui a completare la difesa a quattro, Demme, Zielinski e Fabian Ruiz a centrocampo ed attacco “leggero” con Insigne, Mertens e Politano.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Nel primo tempo non ci sono grandi occasioni da rete. Lo scout neroazzurro segnala un tiro da fuori di Gomez ben deviato nell'angolino basso da Ospina. Per il Napoli un paio di conclusioni "telefonate" di Insigne e Mertens e due colpi di testa, altrettanto innocui di Koulibaly e Politano a conclusione di.buone trame offensive. Da rilevare il grave infortunio (botta fortuita alla testa) per il portiere Ospina, sostituito da Meret alla mezz'ora. In apertura di secondo squadre confermate e sgasata devastante dell'Atalanta, che sfonda sulla destra con Castagne, Gomez ed un Pasalic più avanzato.

Quest'ultimo raccoglie di testa l'ennesimo assist di Gomez per il vantaggio, mentre Gosens segna in diagonale dopo una combinazione Castagne-Toloi ancora sulla destra. Il Napoli non resta a guardare, arriva al tiro con un vivace Lozano, subentrato a Insigne, sbaglia il gol dal limite con un tiro di Fabian Ruiz e trova Milik in fuorigioco dopo un tiro di Mario Rui non trattenuto da Gollini. Gasperini si concede il lusso di inserire anche Tameze e Sutalo, pensando già a Cagliari e Juventus. Ogni nuovo impegno è una dolce attesa ed il futuro è gravido di grandi soddisfazioni. Avanti così.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph