Zogno: fino a 1000 euro a bar, ristoranti, B&B, società e partite IVA. Nuovo bando del Comune

Eleonora Busi 24/11/2020 1 commenti

Un sostegno economico all'attività d'impresa e ai titolari di attività economiche, fortemente penalizzati dall'emergenza sanitaria ancora in corso, che si vuole affiancare alle iniziative Regionali e Statali Si chiama “Integrazione reddito Covid-19” ed è il nuovo bando emesso dall'Amministrazione Comunale di Zogno, che ha come obiettivo l'erogazione di un contributo finanziario a fondo perduto fino a 1.000 euro per permettere alle attività presenti sul territorio del Comune di affrontare lo stato emergenziale.

Diverse sono le attività coinvolte nel bando: si parte da bar e ristorazione fino ai servizi alla persona (parrucchieri, estetisti, saloni di bellezza), attività ricettive quali B&B, case vacanze e alloggi turistici, per passare poi a partite IVA (nella forma di ditte individuali), liberi professionisti iscritti alle Casse Private, società costituite nella forma sociale di S.A.S., S.r.l., S.r.l.s., S.n.c., S.S. e attività artigianali iscritte all'apposito Albo delle Imprese Artigiane, compravendita immobiliare esclusa.

Requisiti per ricevere il contributo – Il Comune di Zogno ha messo sul piatto 150 mila euro complessivi, che saranno erogati in contributi a fondo perduto alle attività esistenti in data antecedente al 1 gennaio 2020. Per essere ammessi al bando, inoltre, bisognerà aver interrotto per un minimo di dieci giorni il proprio esercizio durante il lockdown nel corso del 2020 e chi ne farà richiesta non dovrà trovarsi in stato liquidatorio o in procedura concorsuale.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La somma massima assegnabile è suddivisa per categorie: alla “Categoria 1”, di cui fanno parte bar, ristoranti e attività ricettive, potrà essere erogato un contributo massimo di 1.000 euro; per le attività commerciali facenti parte della “Categoria 2”, invece, la somma massima sarà di 600 euro. Infine la “Categoria 3”, che comprende il resto delle attività non espressamente indicate in precedenza, potrà ricevere un contributo massimo di 400 euro.

Tutte le richieste di ammissione al bando, debitamente compilate e sottoscritte utilizzando il Modulo di domanda disponibile sul sito web del Comune di Zogno insieme al bando completo, dovranno pervenire entro il 4 dicembre 2020 in via esclusivamente telematica all'indirizzo di posta certificata del Comune: info@pec.comune.zogno.bg.it.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

maja polenta 24/11/2020

Un'ottima iniziativa e un bel segnale concreto di attenzione e sostegno nato nel territorio brembano e che si spera possaessere di esempio ed espandersi ad altre realtà locali e provinciali. Anche perchè "disemela töta: se se spèta chi otèr che iè doma bù de ciància ala televisiù, campa caàl,...però i tasse, chèle iè bù de scödele ala svèlta !"

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph