Suona che ti passa - Paolo Bonzi, il batterista del 'Portico della Musica' a San Giovanni Bianco

Eleonora Busi 30/04/2019

Ha fatto della sua passione un lavoro, aprendo nel 2009 il primo ed unico negozio di articoli musicali della Valle Brembana. Stiamo parlando di Paolo Bonzi, 37 anni, titolare del negozio “Portico della Musica” a San Giovanni Bianco. Appassionato di musica e insegnante di percussioni, collabora con le scuole e da qualche anno ha istituito una scuola di musica, con corsi per ragazzi e adulti di tutte le età che vogliano avvicinarsi a questo mondo.

Nato in una famiglia di musicisti, inizia ad appassionarsi alla musica seguendo le orme del papà, presidente della banda G. Cav. Ghilardi di San Giovanni Bianco. A 7 anni inizia a suonare la batteria, suo grande amore, tramite un corso privato con l'insegnante Stefano Bertoli e ottenendo in seguito l'attestato per l'insegnamento. Entra a far parte della banda del paese suonando le percussioni, dove ha conosciuto altri ragazzi e ha deciso di formare la prima band, i “Route 69”. Successivamente forma un altro gruppo musicale, “The Convention Cover Band” che si occupa di realizzare cover di canzoni anni '60 in poi.

Geometra, fa questa professione fino al 2008 quando la ditta dove lavorava fallisce. Nel 2009 decide così di prendere in mano i locali lasciati in eredità dai nonni per aprire quello che ora è l'unico negozio di strumenti musicali in Valle Brembana, dando ufficialmente vita il 21 novembre 2009 a “Portico della Musica”. “Il negozio di musica è nato perché in Valle Brembana ci sono almeno 10 corpi musicali – spiega Paolo – e tutti, anche solo per acquistare un accessorio, devono per forza scendere a Bergamo. Per questo motivo ho deciso di creare un punto di riferimento qui in valle per queste associazioni musicali e non solo”.

Varcata la soglia del negozio di Paolo si viene immediatamente catapultati in un piccolo mondo dall'architettura particolare e tondeggiante, valorizzata dalle decine di strumenti disposti in prima fila, come una vetrina scintillante. Proseguendo per il corridoio si incontra la sala insonorizzata, colma di strumenti e pronta per essere utilizzata per le prove. In ogni angolo si respira aria di musica e scrutando con gli occhi si notano anche gli accessori e i gadget a completare l'atmosfera, dalle magliette alle spille di ogni tipo. “Il mio scopo era realizzare un negozio di musica a 360 gradi – spiega Paolo – che sia aperto proprio a tutti, dall'appassionato musicista all'appassionato di musica che magari non suona nessuno strumento, però gli piace ascoltare. Entrando qui, ha quindi la possibilità di acquistare anche vari gadget inerenti al suo gruppo preferito”.

Da tre anni, Paolo ha aperto anche una scuola di musica che offre corsi a persone di tutte le età e tutti i livelli di preparazione, da base a intermedio ed esperto grazie all'aiuto di insegnanti qualificati. Chitarra classica ed elettrica, batteria, canto, pianoforte e violini: ce n'è proprio per tutti i gusti, con la disponibilità anche di corsi privati e di lezioni per bande musicali. “All'inizio avevamo solo 6 allievi, quest'anno abbiamo raggiunto i 33 – spiega Paolo – La gente, in valle, è molto appassionata alla musica. Però purtroppo nelle nostre zone non c'è mai stata una vera e propria scuole che potesse avvicinare i ragazzi alla conoscenza degli strumenti. Gli unici corsi musicali erano quelli della banda, per questo motivo ho deciso di aprire la mia scuola grazie alla collaborazione di vari maestri e insegnanti. Sono aperti a tutti, dai 5 ai 99 anni: il mio allievo più piccolo ha iniziato che ne aveva 4, il più grande ha 72 anni”.

Negli ultimi anni, Paolo ha anche collaborato con scuole elementari e asili in cui propone attività “gioco-musica” ai piccoli, in 10 lezioni da un'ora ciascuna in cui inizia ad avvicinare i bambini alla conoscenza dei valori musicali e alla ritmica attraverso la propria voce ed il proprio corpo, al fine di svilupparne la coordinazione. "Attualmente, come insegnante, ho più di una ventina di allievi - conclude Paolo - alcuni grazie al corso di musica, altri tramite corsi privati e altri ancora con i corsi per le bande musicali. Nonostante i classici alti e bassi, sono soddisfatto della mia scuola, ma soprattutto del mio lavoro”.

Chi volesse approfondire, può trovare pagina Facebooksito web del "Portico della Musica", completi di informazioni sul negozio e sui corsi.

Seguici su tutti i nostri canali social







Luglio 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph