Suona che ti passa - Tutto cominciò alla Cornabusa: Vera e Giorgia del Duo Jupiter

Leandro Rinaldi 20/02/2020

Un’esperienza nata quasi per caso, l’avvio alla musica e l’inizio di un’attività in duo ancora tutta da scoprire. Vera Frosio, ventiduenne originaria di Mazzoleni di Sant’Omobono Terme, racconta così i primi passi nel mondo delle sette note. “Sin da piccola mi hanno portata a concerti, avvicinandomi alla musica sacra, che sentivo a messa”. La svolta arriva qualche anno dopo: “Ho iniziato a suonare in terza media per caso, ho lasciato la danza e ho iniziato piano, visto che ero chierichetta ho cominciato quasi subito a suonare in chiesa. La prima volta ho suonato a Cepino, è sempre stata la mia parrocchia, era luglio e ho iniziato con l’organo vero, quello grande che al momento non si può utilizzare. Ho poi frequentato il liceo musicale”.

Un’attività che ha portato Vera in giro per le parrocchie della Valle Imagna, dove ha conosciuto Giorgia Breviario, con cui ha fondato il Duo Jupiter. “Noi siamo un duo nato da poco. Tutto nasce dalla parrocchia - racconta Vera - ho iniziato nell’ottobre 2017 a suonare a Capizzone, su invito di un corista. Giorgia frequentava le messe a Capizzone e ci siamo trovate, nonostante facessimo la stessa scuola non ci conoscevamo".  

Da lì è iniziata l’esperienza insieme. “Collaboriamo da due anni ma non in modo fisso. Dall’anno scorso mi è stato proposto da Fulvio Manzoni di Per Antiche Contrade un concerto con il narratore Bruno Pizzi”. Per il concerto, Vera aveva bisogno di una compagna e la scelta è ricaduta sull’amica. “Io ho subito pensato a lei. Abbiamo fatto un concerto alla Cornabusa, Inni a Maria del Manzoni, noi eravamo in due e da lì, visto che ci siamo trovate bene nel lavorare insieme e la gente è stata molto contenta, Giorgia mi ha proposto di formare un duo e così è nato il Duo Jupiter. Tra i vari impegni, la pagina social è nata solo nell’ultimo periodo”.

Giorgia e Vera formano una coppia polivalente, perché, racconta Vera, “noi facciamo un po’ di tutto, ci adattiamo a tutte le circostanze, anche ai matrimoni ci possono essere le richieste più varie. Spaziamo in ogni ambito, chiaramente non possiamo fare rock, però abbiamo un repertorio vasto”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La vita da musicista in duo è ben diversa da quella del solista: cosa occorre allora per lavorare bene insieme? “Da quando ci siamo trovate a suonare insieme, abbiamo avuto una forte sintonia musicale, se abbiamo dei brani con punti che non ci piacciono, per noi è facile spalleggiarci e superare gli ostacoli - spiega Vera - Per un duo la sintonia è importante, il livello degli studi non è così indispensabile perché lei suona uno strumento monodico (il flauto traverso) e io polifonico (il piano), quindi ci completiamo. Anche il tempo per trovarsi è importante, è la cosa più difficile di questi tempi”.

La musica non è mai per nulla, chi suona di solito ha uno scopo, un obiettivo, e anche Giorgia e Vera hanno il loro. “C’è un brano che per noi è particolarmente importante, l’Ave Maria di Piazzolla, a noi piacciono brani in cui possiamo mettere pathos, vogliamo trasmettere l’emozione del brano sé, magari anche un certo tristezza, anche se il pubblico ha gli occhi lucidi non è male perché abbiamo centrato l’obiettivo”.

Il Duo Jupiter è ancora giovane, eppure è già tempo di pensare al futuro. “Giorgia si laureerà in flauto traverso, io avrei voluto iniziare ma ora sono ferma, noi puntiamo in alto ma gradualmente, alle stelle, come dice il nostro nome, ma con le nostre possibilità”. Accanto a ciò, Vera sottolinea come il Duo Jupiter vorrebbe dare valore alla musica, specialmente quella bergamasca.

“Vorremmo valorizzare la nostra provenienza, anche i compositori bergamaschi poco noti che vorremo far conoscere al grande pubblico. So che non è un compito facile. Essendo giovani, puntiamo anche a far rendere economicamente la nostra attività. Noi non saremo grandi musicisti ma vorremo, nel nostro piccolo, far emozionare la gente”.  

Per seguire Vera e Giorgia a questo LINK la loro pagina Facebook.

Seguici su tutti i nostri canali social







Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph