Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Stare in Valle si racconta - Il curriculum ai tempi del covid-19

Giada Minuscoli, 23enne della cooperativa Lavorare Insieme di Almè, racconta come ha sfruttato il lockdown per scrivere il curriculum vitae con l'aiuto della sua educatrice.
30 Maggio 2020

Mi chiamo Giada Minuscoli e ho 23 anni. Abito a Villa d’Almè insieme alla mia famiglia formata da papà, mamma e due sorelle. Sono una ragazza socievole, aperta, altruista… anche se pure io ho i miei difetti! Mi piace giocare a carte, ascoltare la musica, andare in giro, andare a vedere i concerti, fare i puzzle, mangiare e stare in compagnia di altri. Non mi piace leggere, guardare la tele e fare i cruciverba.

Ho terminato il percorso scolastico da ormai 4 anni, ora frequento la cooperativa Lavorare Insieme di Almè, dove ho l’opportunità di fare diverse attività, come shiatsu, pet therapy, musicoterapia, arteterapia, ecc. Mi piace e sono davvero tanto contenta di andare in cooperativa perché posso condividere dei momenti insieme agli altri, di mettermi in relazione con altri e di condividere anche tante bellissime esperienze estive, come la vacanza al mare, il viaggio a New York e tante altre con i ragazzi e gli educatori.

Inoltre dall’anno scorso ho introdotto anche una nuova attività di tirocinio (PMT) alla sede della Croce Rossa, dove posso sperimentare e mettere in pratica le mie abilità e capacità al PC. Mi occupo di inserire i servizi che effettuano le ambulanze durante la settimana. Sono davvero tanto contenta di questa nuova esperienza lavorativa che ho intrapreso e che mi permetterà di diventare autonoma e di imparare cose nuove. Ho un buon rapporto con i responsabili Enzo e Giancarlo, perché sono sempre gentili e disponibili quando sono in difficoltà, ma anche con gli altri volontari.

Quest’anno, vista la situazione che improvvisamente ci siamo trovati a vivere e visto che Bergamo purtroppo è stata la città maggiormente colpita da questa pandemia, la cooperativa ha deciso di creare un progetto “Insieme a distanza”. Con gli educatori organizziamo delle videochiamate di gruppo, queste mi fanno sentire la vicinanza di educatori e ragazzi in questo momento difficile, non potendo purtroppo vederli di persona.

In questo periodo, ho preso anche l’occasione di scrivere il curriculum vitae riguardo alle esperienze lavorative che ho fatto in passato e che sto facendo tuttora insieme alla mia educatrice di riferimento Francesca. Non potendoci vedere, abbiamo deciso di introdurre anche questa iniziativa che era nel mio progetto educativo di quest’anno.

L’educatrice mi ha mandato via mail il file con il modello del curriculum, io l’ho stampato, l’abbiamo letto in tutte le sue parti, ci abbiamo ragionato sopra e poi abbiamo compilato gli appositi spazi, confrontandoci a vicenda più di una volta tramite delle videochiamate.

Ho deciso di scriverlo per raccontare di me e del percorso scolastico e lavorativo che ho svolto in questi anni a scuola e in cooperativa e per potermi presentare in modo professionale in caso di future possibilità lavorative. Scrivendo il curriculum ho anche avuto l’opportunità di poter conoscere meglio i miei punti deboli e i miei punti forti, sia sotto l’aspetto personale, sia sotto l’aspetto lavorativo, sui punti deboli dovrò lavorare parecchio per cercare di migliorare.

Visto il periodo difficile che purtroppo stiamo vivendo adesso, facendo questo lavoro mi sono sentita libera e spensierata di esprimere le mie emozioni e i miei sentimenti, le mie esperienze e le mie abilità in attesa di tornare a riviverli più forte, più consapevole e poter ripartire con una marcia in più.

Ultime Notizie

X
X
linkcross