Un altro medico indagato per la morte di Astori, tentò di distruggere il certificato falso

Eleonora Busi 15/07/2019 0 commenti

Il mistero sulla morte di Davide Astori e sul certificato falsificato s'infittisce. Indagato insieme al professor Giorgio Galanti e la sua collaboratrice Loira Toncelli è anche il direttore della Medicina sportiva di Careggi, Pietro Amedeo Modesti, che – come anticipa La Nazione – sarà sentito dal pm Antonino Nastasi per la seconda inchiesta recentemente aperta dalla Procura.

Le indagini del nuovo fascicolo 'bis' evidenziano come il certificato medico del presunto esame “strain” - che approfondisce ed evidenzia eventuali deformazioni del cuore o sue anomale attività – sarebbe un artefatto realizzato in data postuma di quella dichiarata sul documento, ovvero il 10 luglio 2017.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Ad incriminare i sospettati il fatto che sul foglio, stampato dal computer dell'istituto di Medicina sportiva di Careggi, comparirebbe anche l'equipe diretta oggi da Modesti, che all'epoca era estranea ai fatti. Secondo l'inchiesta Modesti, accortosi dell'errore, avrebbe cercato di eliminare il documento prima che arrivasse in Procura.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph