Weekend pasquale da bollino nero in Valle Imagna: il semaforo a Strozza crea lunghe code

Eleonora Busi 23/04/2019 0 commenti

Weekend da bollino nero per la viabilità della Valle Imagna quello di Pasqua e Pasquetta appena trascorsi. Ma il problema non è dell'afflusso più cospicuo di turisti, bensì del semaforo provvisorio a Cabrozzo (Strozza) per i lavori sulla provinciale, che ha rallentato drasticamente in entrambe le direzioni la circolazione valdimagnina sulla sua arteria principale, ossia la Strada Provinciale 14.

Il semaforo, posizionato per regolare il senso unico alternato da Almenno San Salvatore fino in alta valle e viceversa, da alcuni mesi è in funzione per i lavori di riqualificazione della stessa SP 14 per un tratto di 600 metri, a pochi passi dall'entrata di Cabrozzo – frazione di Strozza. Il segnale luminoso era stato regolato per permettere alle auto di defluire più rapidamente al mattino e attraversare più facilmente la valle al ritorno nel pomeriggio, senza però fare i conti con le festività pasquali e con i ponti che seguiranno nella prossima settimana.

Il giorno di Pasqua, infatti, tre le 11 e le 14 interminabili le code per salire, tanto da raggiungere Villa d'Almè e Brembate di Sopra. A Pasquetta, fra le 17 e le 18, la situazione opposta con traffico e auto in coda da Ponte Giurino fino a dopo il semaforo di Cabrozzo.

“Ero in vacanza, però ho ricevuto diverse telefonate e ho cercato di mettermi subito in contatto con i dirigenti della Provincia, avvisandoli della situazione con messaggi per cercare di risolvere il problema – ha spiegato Demis Todeschini, consigliere provinciale, a l'Eco di Bergamo – mi hanno riferito che ieri, a Pasquetta, verso le 17 a Strozza la viabilità è stata regolata da movieri e la coda verso Bergamo è diminuita. Oggi illustrerò al presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli e l'assessore alla Viabilità Paolo Bonomelli la situazione e chiederò loro un intervento, temporaneo, per non creare disagi ai turisti della Valle Imagna”.

Ora spetta ai tecnici della Provincia regolare il semaforo per meglio accomodare i fruitori della strada, contemplando anche i prossimi giorni festivi e i ponti del 25 aprile e 1 maggio. Situazione simile si verificò lo scorso ottobre, quando all'avvio dei lavori si formarono lunghissime code e disagi con un vero e proprio "effetto domino" che ha bloccato il traffico sulla Villa d'Almè-Dalmine, fino a Valbrembo.

I LAVORI -  L'intervento in questione è una riqualifica della strada provinciale SP14 per un tratto di 600 metri compresa la demolizione del cavalcavia della vecchia teleferica Italcementi in cemento armato, a pochi metri dall'ingresso in località Cabrozzo. 

Un impegno economico di 500 mila euro da parte dell'amministrazione provinciale che ha appaltato i lavori all'impresa edile Berlingheri di Colere. Il tratto più critico è quello compreso fra il chilometro 11,800 e 12,400 (frazione Cabrozzo), dove la provinciale è larga solo 5,80 metri ed è presente una curva molto pericolosa con un significativo restringimento della strada all'altezza del manufatto in calcestruzzo (teleferica ex Italcementi). 

Sicurezza sarà dunque la parola d'ordine di questo intervento, che permetterà di allargare la strada fino a 7 metri per un tratto di 380 metri, con due corsie da 3,50 metri. La curva di cui sopra verrà completamente rivista con un raggio più ampio ed agile, e per poterlo fare il cavalcavia che fungeva da "schermo" sulla strada per il passaggio della teleferica verrà demolito. Un tempo questa struttura serviva al gruppo Italcementi per trasportare il materiale dalla cava, ma è ormai dismessa da molto anni. 


Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph