Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

2 milioni all'ospedale di San Giovanni, Asst: 'risposta a chi parla in modo infondato'

Buone notizie per l'ospedale di San Giovanni Bianco: arrivano dalla Regione Lombardia due milioni di euro da investire per interventi strutturali.
20 Novembre 2019

Buone notizie per l'ospedale di San Giovanni Bianco: arrivano dalla Regione Lombardia due milioni di euro da investire per interventi strutturali, che vanno a sommarsi ad altri due milioni stanziati nel corso degli ultimi tre anni. “Questa è la miglior risposta a chi parla in modo infondato di rischi di chiusura del presidio della Valle” ha dichiarato l'Asst Papa Giovanni XXIII, che fa capo a San Giovanni.

Negli ultimi giorni, infatti, la struttura ospedaliera era stata al centro di un'interpellanza del sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi, destinata al presidente della Comunità Montana Valle Brembana Jonathan Lobati, che aveva espresso preoccupazione per quanto riguarda il ridimensionamento dei servizi che sembrerebbero colpire l'ospedale: reparti aperti o medici disponibili solo dal lunedì al venerdì soltanto di giorno, definito dall'Asst stessa come “solo fantasie”.

A evidenziare ancora di più la situazione anche la lettera di Stefano Tassis, direttore sportivo dell'Usd Calcio San Pellegrino, che aveva denunciato l'inadeguata risposta del presidio brembano all'infortunio di uno dei ragazzi, rimandato a casa per delle lastre in programma per il giorno successivo e portato poi d'urgenza al Papa Giovanni per tre fratture ed un pericoloso pneumotorace: l'azienda si era difesa affermando che non si trattava di un'urgenza.

Il finanziamento regionale servirà per l'adeguamento antisismico e la messa in sicurezza dell'ospedale di San Giovanni Bianco. “Due milioni è la quota che l'Asst ha chiesto – specifica l'azienda – e che Regione Lombardia ha concesso con i finanziamenti deliberati lunedì e che rappresentano una quota significative dei 4,5 milioni destinati a tutta l'Asst”. I fondi rimanenti saranno destinati poi al rinnovamento della piccola tecnologia (1,2 milioni circa) e adeguamenti informatici per la piattaforma delle prenotazioni e pagamenti (55mila). Oltre 1,1 milioni di euro andranno infine per il rinnovo di apparecchiature giunte a fine vita.

Ultime Notizie

X
X
linkcross