Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

A Foppolo vicesindaco caposervizio (gratis) delle seggiovie, la minoranza: 'è incompatibile'

È ufficiale: gli impianti di risalita Quarta Baita-Montebello riaprono il 3 agosto. La minoranza critica sul ruolo di caposervizio del vicesindaco: ''comprendiamo il buon intento, ma si crea un tema di incompatibilità''.
30 Luglio 2019

È di pochi giorni fa la notizia che le seggiovie di Foppolo ripartiranno ad agosto, come comunicato dalla lista di maggioranza Giovani per Foppolo sulla loro pagina Facebook ufficiale. L'ufficialità è venuta però solo sabato 27 luglio, durante l'ultimo consiglio comunale (aperto alla cittadinanza).

Gli impianti di risalita Quarta Baita-Montebello riaprono il 3 agosto. Una soluzione che non ha convito però la minoranza di "Valorizziamo Foppolo", soprattutto per quanto riguarda la scelta di nominare caposervizio per la gestione estiva delle seggiovie Alessandro Gherardi, il vicesindaco. Un ruolo che sarebbe "incompatibile" con l'incarico politico, secondo la minoranza.

"Ci siamo astenuti sull'affidamento alla Pro Loco delle seggiovie di Quarta Baita e Montebello per questa estate - fanno sapere da Valorizziamo Foppolo -. Siamo sempre stati e continuiamo ad essere convinti che le seggiovie possono e devono essere una attrattiva turistica per l'estate al fine di offrire una proposta il più completa possibile ai nostri turisti. Tuttavia nutriamo più di un dubbio su questa operazione importante nella quale non siamo stati minimamente coinvolti e di cui abbiamo appreso solo dai giornali e dai social media. L'annuncio dell'apertura arriva a stagione turistica ormai avanzata: il rischio è elevato ed i benefici di cui godrà il paese saranno minimali, la possibilità di salire in vetta è già presente grazie al servizio di jeep navetta, la Pro Loco è retta da un Presidente il cui mandato è scaduto lo scorso maggio e, dunque, in proroga, e non è stata effettuata la nomina all'interno della Pro Loco di un membro della minoranza come previsto da Statuto. L'analisi di sostenibilità presentata ha contorni non sufficientemente approfonditi (previsione: 15.400 € spese, 18.000 € incassi)".

Per quanto riguarda il ruolo di caposervizio affidato al vice sindaco, la minoranza si esprime così: "Per quanto comprendiamo il buon intento, a nostro avviso, si crea un tema di incompatibilità, è possibile che un membro di Giunta comunale vada a ricoprire ruoli all'interno di un ente di emanazione comunale (Pro Loco) al fine di gestire un bene di proprietà comunale (seggiovie)? È conforme ai regolamenti la sua presenza alla votazione su questo punto?".

"Voglio ricordare che Alessandro Gherardi è qualificato per ricoprire questo ruolo e che ha dato la propria disponibilità a svolgere un servizio a titolo completamente gratuito (negli anni passati percepiva 4mila euro lordi al mese ndr) per questa stagione estiva (che inizia il 25 luglio e termina il 20 agosto, quindi siamo perfettamente nei tempi) - spiega il sindaco Gloria Carletti - . Non posso che ringraziarlo, visto considerato anche le responsabilità che assume. Ci teniamo a far sapere a quel qualcuno, che sono stati chiesti diversi pareri legali a riguardo e sono stati tutti favorevoli. Ad ogni modo se avessero qualcuno da proporre in alternativa, il nostro Alessandro sarebbe ben contento di lasciargli il posto per poter pensare al suo lavoro, che non gli manca!".

 

"Per farvi capire l’importanza di questo gesto - conclude il primo cittadino -, vi informiamo che la gestione estiva delle seggiovie ha un conto economico con costi per circa 20 mila euro (basato sui dati delle scorse stagioni), con ricavi superiori di circa il 10%".

Ultime Notizie

X
X
linkcross