Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

A Lenna la tredicesima Fiera degli Uccelli in misura ridotta (e con Green Pass)

Meno affluenza ed in misura ridotta, ma con la voglia di tornare presto alla normalità: sabato 7 agosto, a Lenna, si è tenuta la tredicesima edizione della “Fiera d'Osei”.
9 Agosto 2021

Meno affluenza ed in misura ridotta, ma con la voglia di tornare presto alla normalità: sabato 7 agosto, a Lenna, si è tenuta presso il centro sportivo comunale la tredicesima edizione della “Fiera d'Osei”, la manifestazione tutta a tema volatili organizzata dall'Acl, Associazione cacciatori lombardia, di Lenna, in collaborazione con l'Amov (Associazione Manifestanti Ornitologiche Venatoria) e patrocinata dal Comune di Lenna.

Una fiera ormai iconica per la Valle Brembana, che anche quest'anno ha voluto esserci nonostante alcune restrizioni ancora in vigore, che ne hanno impedito il “funzionamento” a pieno ritmo ed il taglio di alcune attività, come la sfilata dei cani e lo spettacolo dei rapaci.

La mattinata si è aperta dunque con la gara di richiamo degli uccelli, che ha chiamato a raccolta ben sette categorie di uccelli e una ventina di partecipanti provenienti da tutto il nord Italia, per un totale di 200 volatili presenti e due giudici per specie. In chiusura, dopo le premiazioni, gli organizzatori hanno consegnato una targa a memoria di Gianfranco Belotti, Giuseppe Gervasoni, Fausto Moretti e Pietro Calvi, i quattro ex membri dell'Associazione a cui questa edizione era dedicata.

 

“Sicurezza” è la parola d'ordine di quest'anno: perciò l'ingresso alla fiera è stato regolamentato previa presentazione di Green Pass, nonostante si trattasse di una manifestazione all'aperto: una scelta ritenuta necessaria dagli organizzatori e un piccolo passo in direzione di una tanto attesa normalità. A monitorare la situazione ed il rispetto delle regole anti-assembramento erano presenti i carabinieri di Piazza Brembana ed i carabinieri volontari.

“L'affluenza non è stata numerosa come gli altri anni – ha sottolineato Umbero Arioli, presidente dell'Acl, a L'Eco di Bergamo – ma siamo soddisfatti. Il Covid ha toccato molto da vicino la nostra associazione, come del resto anche come altre. Conosciamo la fatica che le attività stanno facendo a livello economico e speriamo che presto si possa tornare a quella che era la vita di un tempo”.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

X
X
linkcross