Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

A Sant'Omobono Terme arriva l'incubatoio del barbo canino

L'inaugurazione sabato 24 febbraio, ore 15.00, presso il Laghetto dei Cigni a Sant'Omobono Terme. Sarà gestito dai giovani volontari della Scuola Pesca Valle Imagna.
20 Febbraio 2018

Sabato 24 febbraio, ore 15.00, presso il Laghetto dei Cigni a Sant'Omobono Terme, la Scuola Pesca Valle Imagna inaugura l'incubatoio del barbo canino, pesce d'acqua dolce tipico dell'Italia settentrionale ma in pericolo di estinzione per via della diminuzione della portata dei corsi d'acqua dolce.

Il progetto dell'incubatoio (stabilimento con impianti per l’incubazione artificiale delle uova)  nasce dalla collaborazione fra l'associazione Scuola Pesca e il Centro Studi Valle Imagna per promuovere la salvaguardia e il reinserimento del pesce nel suo ambiente naturale.

L'incubatoio verrà gestito dai giovani volontari dell'associazione Scuola Pesca Valle Imagna.

Articoli Correlati

Papa Giovanni XXIII, chirurgia robotica estesa al trattamento del tumore del colon

Ultimato l’addestramento dei chirurghi, il robot dell’Ospedale di Bergamo è ora utilizzato per la rimozione del tumore del colon. Con l’introduzione della Chirurgia 1 addominale-toracica come terza Unità operativa coinvolta dopo la Urologia e la Ginecologia, il Papa Giovanni anticipa le direttive di Regione Lombardia che chiede agli ospedali dotati di robot di estenderne l’utilizzo a partire dal 2022.

X
X
linkcross