Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

ABF San Giovanni lancia il corso di Controllore a Logica Programmabile

ABF di San Giovanni Bianco da maggio 2021 introduce nella sua offerta formativa il corso dedicato al PLC: Controllore a Logica Programmabile.
23 Aprile 2021

In un mercato del lavoro sempre più competitivo e attento alla tecnologia, la sede ABF di San Giovanni Bianco da maggio 2021 introduce nella sua offerta formativa il corso dedicato al PLC: Controllore a Logica Programmabile.

Le necessità industriali di produttività e competitività nelle attuali condizioni di mercato portano all’automazione in tutti i livelli del processo produttivo. In questo senso si parla ormai da tempo di industria 4.0 di cui il PLC è un componente fondamentale. Non esiste al giorno d'oggi un settore di produzione, trasformazione o controllo in cui non si trovano, o non siano possibili, applicazioni del controllore a logica programmabile.

Secondo gli ultimi dati raccolti, il mercato del PLC nel 2020 ha avuto un valore di 12,41 miliardi di dollari che si prevede potrà raggiungere i 15.940 milioni di dollari entro la fine del 2026, crescendo ad un CAGR del 3,6% durante il 2021-2026.

Obiettivo del corso proposto, in partenza a maggio, è quello di proporre una formazione all’altezza delle richieste del mercato del lavoro. Il corso fornirà una panoramica completa ed aggiornata sulla tecnologia dei PLC, non solo a livello teorico, ma anche pratico, ovvero partendo dalla logica cablata fino ad arrivare alla programmazione.

 

723 banner adv trony - La Voce delle Valli

Cosa è il PLC e a cosa serve

Il PLC, acronimo di Programmable Logic Controller, che in italiano è Controllore a Logica Programmabile, è un dispositivo digitale industriale programmabile, utilizzato per la gestione dei processi industriali. Si tratta dell’elemento base del sistema di controllo di macchine e processi industriali.

La funzione primaria di un PLC è di essere un elemento della logica cablata elettronica e dei quadri di controllo. Uno dei suoi punti di forza che lo distinguono dai comuni PC è l’esser stato pensato per essere inserito in ambienti industriali caratterizzati da difficili condizioni come le temperature elevate, l’alto tasso di umidità, l’alta rumorosità, ecc. La sua robustezza fa sì che sia un dispositivo consono ad essere spesso in funzione 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno

 

Perché scegliere di investire nella formazione relativa al PLC

Conoscere i linguaggi relativi alla logica cablata e alla programmazione risulta essere sempre più indispensabile per automatizzare e velocizzare la produzione in azienda.

Il PLC è entrato a far parte anche dell’uso domestico grazie alla progressiva miniaturizzazione della componentistica elettronica e alla diminuzione dei costi di installazione. Ciò permette la gestione automatica dei molteplici sistemi e impianti installati in un’abitazione come ad esempio l’impianto di riscaldamento, antifurto, irrigazione, LAN, luci, ecc.

I principali temi che il corso andrà a trattare sono i seguenti

  • Concetti base nell’hardware dei PLC;

  • Numerazione binaria ed esadecimale;

  • Programmazione del PLC;

  • Strutture di base di programmazione del PLC;

  • Esempi di realizzazione di un sistema di automazione con il PLC

 

Le modalità di iscrizione

Il corso introduttivo al PLC prenderà avvio il 10 maggio 2021 e si comporrà di due parti: una teorica, di 20 ore, ed una pratica, di altrettante ore. Ciascun utente potrà iscriversi alla sola parte teorica o al corso completo (teorico e pratico). Per entrambi i moduli le iscrizioni chiuderanno il 6 maggio.

La parte teorica si svolgerà online nelle serate di lunedì e mercoledì dalle 18:15 alle 20:15 utilizzando Google Meet e la piattaforma Google Classroom. Le parte pratica invece si svolgerà presso la nostra sede ABF San Giovanni Bianco per un totale di 20 ore a completamento del percorso. Non sono richiesti corsi propedeutici, ma è fortemente consigliato avere una conoscenza informatica di base ed avere un’idea del linguaggio e del disegno elettrico, anche attraverso l’esperienza lavorativa diretta.

Ultime Notizie

X
X
linkcross