Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Addio a monsignor Lorenzo Grigis, per 38 anni parroco di Averara

Averara piange il suo parroco emerito Monsignor Lorenzo Grigis, spirato nella tarda mattinata di ieri 17 marzo all'età di 90 anni nella casa della Fondazione Piccinelli di Scanzorosciate, dove si era trasferito da un anno.
18 Marzo 2019

Averara piange il suo parroco emerito Monsignor Lorenzo Grigis, spirato nella tarda mattinata di ieri 17 marzo all'età di 90 anni nella casa della Fondazione Piccinelli di Scanzorosciate, dove si era trasferito da un anno. Per molteplici anni anima del bollettino dell'Alta Valle Brembana, era nato il 7 gennaio 1929 a Pedrengo. Dalla sua ordinazione a sacerdote, nel 1953, era stato coadiutore parrocchiale per Brembilla nella frazione di Cavaglia, successivamente era diventato parroco di Ganda e poi di Bianzano, fino a giungere nel 1975 ad Averara.

Una vita dedicata alla fraternità sacerdotale e volta alla collaborazione fra le parrocchie: un ideale nobile che lo ha accompagnato per la sua intera esistenza. Nella parrocchia del paese brembano, nei suoi 38 anni ha restaurato chiese e accolto i villeggianti che sceglievano Averara come meta delle loro vacanze. "In ogni parrocchia ha lavorato molto bene - ricorda a L'Eco di Bergamo Monsignor Achille Belotti - raccogliendo la stima dei vescovi. Alla luce della realtà locale fatta di tante piccole parrocchie e già prima che fosse una scelta consolidata, era convinto della necessità della fraternità sociale e della collaborazione fra clero e parrocchie vicine".

Così, per molti anni la sua canonica è stata la sede dello storico bollettino dell'Alta Valle Brembana, fondato nel 1912. Un impegno in linea con la sua natura di collaborazione, che gli ha fatto raccogliere la stima anche del Centro Culturale Brembano il quale gli ha donato nel 2008 una targa in riconoscimento della sua attività a favore della diffusione della storia e della cultura brembana e per la sua collaborazione all'edizione del DVD sul giornale L'alta Valle Brembana.

Nel 2015, invece, il Comune di Averara gli ha conferito la cittadinanza onoraria, sia per la cura del bollettino che per essere stato uno dei primi ideatori del Centro Sociale Don Palla, a Piazza Brembana. Domani 19 marzo alle 17:30 si terrà una veglia di preghiera nella chiesa parrocchiale di Pedrengo, suo paese natale, mentre i funerali verranno celebrati nello stesso luogo mercoledì 20 marzo alle ore 15.

Ultime Notizie

X
X
linkcross