Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Al Botto di Roncola e la Taverna Rottigni di Serina locali storici, il premio dalla Regione

40 le attività storiche di Bergamo e provincia premiate da Regione Lombardia con il riconoscimento di 'attività storiche', con almeno 40 anni di attività.
24 Ottobre 2020

Sono ben 40 le attività storiche di Bergamo e provincia premiate il 20 ottobre da Regione Lombardia con il riconoscimento di “attività storiche”: negozi, locali e botteghe artigiane con almeno 40 anni di attività alle spalle. Due le attività che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento regionale nelle nostre valli: il ristorante Al Botto di Roncola San Bernardo e la Taverna Rottigni di Sedrina.

Un’attestazione importante per tanti commercianti che stanno facendo la storia della Bergamasca: “Nonostante il periodo difficile - dichiara Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia -, tante donne e uomini cercano di andare avanti con coraggio, tenacia e passione, preservando antiche tradizioni ma sempre con lo sguardo piantato con ottimismo nel futuro. Regione Lombardia desidera dimostrare ancora una volta la propria vicinanza ad un mondo, quello delle attività storiche, che rappresenta un tesoro inestimabile per Bergamo e la sua provincia. Si tratta di veri e propri ‘eroi contemporanei’, commercianti in grado di tramandare, di generazione in generazione, mestieri antichi eppure capaci di evolversi ed innovarsi sapientemente. Sono orgogliosa di queste botteghe, che per Bergamo e la sua provincia sono una risorsa in grado di valorizzare il territorio, attrarre il turismo e incantare i visitatori. Un connubio vincente tra la tutela dell’identità locale e il marketing territoriale”.

Le nuove attività storiche riconosciute da Regione Lombardia nell'anno 2020 sono 353.  Si tratta di 183 negozi storici, 108 locali storici e 62 botteghe artigiane storiche. La parte del leone la fa la provincia di Brescia con 79 nuovi riconoscimenti, seguono Milano con 53; Bergamo 40; Mantova 36; Sondrio 30; Como 24; Varese 23; Cremona e Lecco 20; Monza e Brianza 10. Chiudono le province di Lodi e Pavia con 9. Le nuove attività riconosciute vanno ad arricchire l'elenco regionale delle attività storiche e di tradizione, che comprende in totale 2.118 imprese.

Di seguito, l’elenco per Comune delle 40 nuove attività storiche riconosciute per il 2020 della provincia di Bergamo.

BERGAMO

Colorificio Lomar (1967), Negozio storico/Storica attività.

Bottega della Chiave (1969), Bottega artigiana storica.

Macelleria Lussana (1954), Negozio storico/Storica attività.

Gioielleria Ruggieri (1970), Negozio storico/Storica attività.

Dal 1938 Leidi Raviolificio - Gastronomia (1938), Negozio storico/Storica attività.

Paolo Fiori (1978), Negozio storico/Storica attività.

Bar Circolino (1961), Locale storico/Storica attività. 

ALBINO

Trattoria Moro (1961), Locale Storico, Storica Attività; 

Gastronomia Morotti (1955), Negozio Storico, Storica Attività;

Enoteca (1962), Negozio Storico, Storica Attività.

ALZANO LOMBARDO: Trionfini L'Arte del Pane (1970), Negozio storico/Storica attività.

BOSSICO:  Ristorante Sette Colli (1961), Locale storico/Storica attività.

BOTTANUCO: Alimentari Pasinetti (1949), Negozio storico/Storica attività.

BRIGNANO GERA D'ADDA: Bar Ristorante San Rocco (1973), Locale storico/Storica attività.

CALUSCO D'ADDA: Tessuti e Merceria Dadi (1931), Negozio storico/Storica attività.

CASAZZA: La Bottega della Scarpa (1963), Negozio storico/Storica attività.

CASTELLI CALEPIO: Fratus Tende (1974), Bottega artigiana storica/Storica attività artigiana.

CENE: Cicli Moto Bazzana (1937), Negozio storico/Storica attività.

CHIUDUNO: Macelleria Finazzi (1952), Negozio Storico, Storica Attività.

COLERE: Cooperativa di Consumo Colere (1920), Negozio storico/Storica attività.

CURNO: Ristorante Bettinelli (1962), Locale storico/Storica attività.

LALLIO: Facchinetti Angelo Srl (1976), Negozio storico/Storica attività.

NEMBRO: Ottica Ceroni (1973), Negozio storico/Storica attività.

OSIO SOPRA: Panificio Testa (1939), Bottega artigiana storica/Storica attività artigiana.

RONCOLA: Ristorante Al Botto (1977), Locale storico/Storica attività.

ROVETTA: Macelleria Pezzoli (1954), Negozio storico/Storica attività.

SARNICO: Bar Centrale (1970), Locale storico/Storica attività.

SELVINO: Ristorante Sorriso (1975), Locale storico/Storica attività.

SERIATE:

 Ristorante Ponte Autostrada (1912), Locale storico/Storica attività.

Da Franco (1979), Locale storico/Storica attività.

SERINA: La Taverna Rottigni (1941), Locale storico/Storica attività.

STEZZANO: Bar Company (1965), Locale storico/Storica attività.

TELGATE: Trattoria del Bersagliere (1974), Locale storico/Storica attività.

TRESCORE BALNEARIO:

Parimbelli Abbigliamento (1925), Negozio

storico/Storica attività.

Enoteca Rizzi (1973), Negozio storico/Storica attività.

TREVIGLIO: De Pascalis Barbieri (1953), Bottega artigiana storica/Storica attività artigiana.

TREVIOLO

Macelleria Carminati (1966), Negozio storico/Storica attività.

Panificio Finazzi (1975), Bottega artigiana storica/Storica attività artigiana.

URGNANO: Ristorante al Santuario (1979), Locale storico/Storica attività.

ZANICA: Ortofrutta Valietti (1969), Negozio storico/Storica attività.

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross