Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Almenno SB premia i suoi studenti, il sindaco: ''ricercate sempre la verità''

Lo scorso sabato 18 gennaio, presso il Museo del Falegname Tino Sana, trenta studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sono stati premiati per aver conseguito brillanti risultati a livello scolastico.
24 Gennaio 2020

La cerimonia di consegna per i premi al merito è una tradizione decennale nel territorio di Almenno San Bartolomeo. Lo scorso sabato 18 gennaio, presso il Museo del Falegname Tino Sana, trenta studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sono stati premiati per aver conseguito brillanti risultati a livello scolastico: fra questi, sei hanno ottenuto la licenza media, i restanti studiano alle scuole superiori e uno frequenta anche il conservatorio. Alla cerimonia era presente il Consiglio comunale del paese, le famiglie degli studenti e le associazioni e ditte del territorio, che hanno offerto un riconoscimento economico ai giovani.

Nel suo discorso, il sindaco di Almenno San Bartolomeo Alessandro Frigeni si è congratulato con gli studenti meritevoli a nome della comunità, per i risultati raggiunti mettendo in evidenza l'importanza del merito non solo scolastico, ma visto in ottica generale come principio e valore da cui trarre ispirazione.

“La crescita culturale dei giovani cittadini è importante, soprattutto come strumento che favorisce la convivenza civile all'interno della comunità, fondamentale in un'epoca in cui la società è sempre più individualistica – ha dichiarato il primo cittadino – Invito questi studenti meritevoli a studiare la storia del '900, dove sono racchiuse le basi per capire i principi ai quali la nostra Costituzione si è ispirata. Li voglio invitare a sviluppare una coscienza critica, in un periodo storico in cui la ricerca della verità è sempre più faticosa ed è difficile distinguere le informazioni vere da quelle false. Approfondite le notizie, andate a fondo nelle cose, non accontentatevi dei mille slogan superficiali che arrivano dai media: ricercate la verità, perché la verità rende liberi”.

Durante la cerimonia, dal forte valore simbolico per la comunità, hanno preso parola anche i giovani premiati, che hanno espresso i loro desideri e sogni nel cassetto. “L'istituzione di questi premi al merito è un modo per insegnare a darsi dei valori e credere nelle proprie capacità, oltre che nella forza delle proprie scelta – afferma l'assessore a Pubblica Istruzione, Promozione Culturale Annarita Cornali, ringraziando gli insegnanti e le famiglie – Significa anche difendere e affermare la costanza, il sacrificio e la fatica quotidiana. Questo tipo di manifestazioni sono inoltre l'esempio di come la scuola ed il territorio possono e devono collaborare, al fine di avvantaggiare la comunità e di focalizzare l'attenzione sulle nuove generazioni”.

(Foto di Pierre Foto)

Ultime Notizie

X
X
linkcross