Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Ancora problemi a Cambrembo di Valleve: bambini in ospedale per acqua contaminata

Una mamma 44enne e la figlia 13enne di Paderno Dugnano hanno passato il Capodanno nell'ospedale di Desio probabilmente a causa dell'acqua contaminata nell'acquedotto di Cambrembo di Valleve.
8 Gennaio 2018

Una mamma 44enne, Laura Pasquini, e la figlia 13enne Anastasia di Paderno Dugnano (città metropolitana di Milano) hanno passato il Capodanno nell'ospedale San Gerardo di Desio. Il motivo? Problemi gastrointestinali probabilmente causati dall'acqua contaminata dell'acquedotto che fornisce la frazione di Cambrembo di Valleve - dove la donna e la figlia insieme al papà Massimo Caldironi, 45anni, e un'altra figlia di 9 anni hanno passato le vacanze natalizie -, e che nei giorni scorsi si era letteralmente svuotato (e forse contaminato) perché diversi cittadini avevano lasciato aperto i rubinetti per evitare il congelamento delle tubature.

Ancora non vi è la certezza che la causa del malessere sia riconducibile all'acqua erogata dai rubinetti della piccola frazione, vanno attese le analisi della Ats e gli esami dei medici del San Gerardo, ma i casi di persone che hanno avuto un malessere di tipo gastrointestinale con vomito, diarrea e febbre dopo aver trascorso le vacanze a Cambrembo sono diversi.

Oltre alla 13enne di Paderno infatti altri due bambini sono ricoverati in ospedale: una bambina di 9 anni ricoverata presso l'ospedale di Garbagnate e un bambino di 10 anni sotto osservazione all'ospedale Bassini di Cinisello Balsamo.

Ricordiamo che il sindaco ha emesso l'ordinanza di divieto totale di utilizzo dell'acqua il giorno 3 gennaio, mentre a partire dal 4 gennaio, quando le autobotti dei vigili del fuoco hanno riempito il bacino, l'acqua poteva essere utilizzata solamente per fini igienici e solo dopo averla bollita. 

Ultime Notizie

X
X
linkcross