Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Apre il nuovo ponte a S.Giovanni Bianco (che si chiama Arlecchino): sarà inaugurato il 20 novembre

A distanza di pochi giorni dall'apertura dell'opera viabilistica più attesa degli ultimi 20 anni in Valle Brembana (la variante di Zogno), arriva l'annuncio dell'inaugurazione di un'altra importante infrastruttura
9 Novembre 2021

A distanza di pochi giorni dall'apertura dell'opera viabilistica più attesa degli ultimi 20 anni in Valle Brembana (la variante di Zogno), arriva l'annuncio dell'inaugurazione di un'altra importante infrastruttura: il nuovo ponte a San Giovanni Bianco (ora ha anche un nome: Arlecchino) che servirà a collegare la sponda destra del fiume Brembo – dove passa la Strada Provinciale SP470 – a via Molini, sulla sponda sinistra. Il taglio del nastro sarà sabato 20 novembre alle ore 11.00.

"Un altro piccolo passo in avanti per San Giovanni Bianco e la Valle Brembana - scrive su Facebook Marco Milesi, ex primo cittadino e ora assessore ai lavori pubblici e vicesindaco del Comune di San Giovanni Bianco -: sabato 20 novembre alle ore 11.00 verrà inaugurato a San Giovanni Bianco il nuovo ponte comunale "Ponte di Arlecchino" e la variante alla viabilità urbana.  

Un intervento - prosegue il post - che ha come primo obiettivo quello di decongestionare l'attuale unico ponte carrabile, inaugurato ad inizio anni '50, e rendere così meno congestionata l'intersezione tra la Strada Statale e quella comunale che sale verso San Gallo. Il "Ponte di Arlecchino" progettato e realizzato dal Comune di San Giovanni Bianco, rappresenta l'intervento più significativo negli ultimi decenni realizzato direttamente dal Comune".  

Ricordiamo che, oltre al nuovo ponte, è stata realizzata anche una rotatoria al'altezza della vecchia mulattiera, che porta alla frazione di Oneta. Da qui, la strada prosegue sul ponte a due arcate che arriva fino a via Molini, da cui parte la nuova strada di 230 metri.

 

L'intervento, realizzato dal Comune di San Giovanni Bianco secondo il progetto dell'ingegnere Vitali e affidato a Raggruppamento Temporaneo d'Impresa, composto dalla ditta Pype Line S.p.A. e dal Consorzio Stabile Costruendo, ha un costo complessivo di 3 milioni e 620 mila euro ed è stato finanziato (senza aprire mutui o prestiti) tramite il contributo Statale a fondo perduto per 2,47 milioni di euro ottenuto dall'Amministrazione Comunale di San Giovanni Bianco, da un accordo pubblico-privato sottoscritto dal Comune con il gruppo Smi per 700.000 euro e per la rimanente parte, pari a 450.000 euro, da risorse proprie del bilancio comunale.

"Un grazie alle maestranze, ai tecnici, ai professionisti ed a tutti quanti hanno collaborato fattivamente affinché, nonostante le difficoltà, si arrivasse all'obiettivo - conclude Milesi -. Ora, per festeggiare, si avrà la possibilità di pranzare nella struttura coperta riscaldata che verrà predisposta nei pressi dell'opera, per sabato 20 novembre, in attesa dell'esibizione della nostra banda nel pomeriggio. La cittadinanza è invitata a partecipare!

L'inaugurazione, in collaborazione con la Pro Loco di San Giovanni Bianco e il gruppo Amici delle Baite, prevede alle ore 11.00 l'inaugurazione dell'opera; poi pranzo aperto a tutta la cittadinanza presso la struttura coperta (si consiglia prenotazione alla Pro Loco al 339.1122176 - accesso con Green Pass), ore 15.00 esibizione della Banda di San Giovanni Bianco, ore 16.00 Caldarroste e vin brulè.

Photo Credit: Pierangelo Carminati

Ultime Notizie

X
X
linkcross