Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Baitelli si conferma campione italiano master di Decathlon: decimo titolo nazionale

Nove anni nell'atletica leggera, dieci titoli italiani, e senza considerare le tantissime medaglie conquistate ai Medigames, Giochi Mondiali della Medicina e della Sanità che gli sono valsi il titolo di 'infermiere più veloce del mondo'.
7 Giugno 2019

Nove anni nell'atletica leggera, dieci titoli italiani, e senza considerare le tantissime medaglie conquistate ai Medigames, Giochi Mondiali della Medicina e della Sanità che gli sono valsi il titolo di "infermiere più veloce del mondo". Stiamo parlando di Raffaello Baitelli di Sant'Omobono Terme, 52 anni il prossimo settembre, infermiere al Papa Giovanni XXIII e freschissimo vincitore nel Decathlon ai Campionati Italiani Master di prove multiple andati in scena ad Abbadia di San Salvatore (Siena) il 25 e 26 maggio scorsi.

Questi i numeri che hanno permesso a Baitelli - portacolori dell'Atletica Valle Imagna - di accumulare 5953 punti (oltre 700 in più rispetto al secondo Carlo Conti ) e conquistare così la medaglia d'oro nel Decathlon Master M50 (50-54 anni): 100 metri in 12.50, 400 in 57.30, 1500m in 6:05.79, 100 ostacoli in 16.58, salto in alto 1.54, salto con l'asta 2.40, salto in lungo 5.54, lancio del peso 6kg 10.45, disco 1.5kg 29.47, giavellotto 29.75.

L'atleta valdimagnino si conferma quindi campione italiano master M50 di Decathlon: anche  lo scorso anno Baitelli hai vinto - sempre nella categoria M50 - i Campionati Italiani di prove multiple ad Arezzo con il record personale nel salto in alto di 1.66m. Prossimo impegno per Baitelli gli europei di settembre a Caorle (Venezia), dove ovviamente gareggerà sempre  nel Decathlon.

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross