Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Bracca ricomincia dalle opere pubbliche: 500 mila euro per asilo, viabilità e illuminazione

A Bracca, l'Amministrazione comunale ha dato nuovamente il via ad alcune opere pubbliche, costrette a fermarsi durante la quarantena. Fra queste vi è il trasferimento dell'asilo comunale e interventi su viabilità e illuminazione pubblica.
30 Giugno 2020

Dopo lunghi mesi di quarantena che hanno imposto uno stop forzato ad ogni attività, tutto sta lentamente tornando alla normalità. Così anche a Bracca, dove l'Amministrazione comunale ha dato nuovamente il via ad alcune opere pubbliche partite prima della chiusura e poi costrette a fermarsi. Ma il Comune non si è fermato qui, perché oltre a quelle in sospeso ha deciso di fare delle aggiunte alla lista delle opere da effettuare sul proprio territorio, per un investimento totale di circa 500 mila euro.

Primo fra tutti è stato portato a termine il trasferimento – in vista di settembre – dell'asilo comunale da una struttura della parrocchia agli spazi delle ex scuole elementari, più nuovi e moderni, rimasti vuoti dopo la loro chiusura nel 2017 ed il conseguente spostamento degli alunni a Costa Serina. Sono stati quindi spostati i materiali e sistemate le aule, che si trovato all'interno della struttura comunale dove vi sono anche la palestra, il Municipio e l'ambulatorio.

I lavori di consolidamento delle frane e messa in sicurezza del percorso pedonale fra la chiesa di Cornalba e il parcheggio, invece, sono previsti a breve. Un dissesto idrogeologico che attendeva la sistemazione da alcuni anni: verranno posati dei massi e dei terrazzamenti sotto il percorso pedonale, così da sorreggerlo prima del posizionamento di ulteriori barriere di protezione.

Finalmente abbiamo potuto riprendere i lavori fermati per il Covid-19 e approvare l'inizio di altri già progettati” ha spiegato il sindaco Giacomo Gentili a L'Eco di Bergamo, che parlando del percorso pedonale ha specificato: “È importante risolvere questo problema, perché arrivare alla chiesa a piedi ora è difficoltoso, mentre in auto non vi sono parcheggi. Entro 15 giorni dovrebbe arrivare il via libera riguardante l'impatto ambientale da parte della Comunità Montana e poi partiremo con i lavori”.

Prevista per metà luglio, invece, la riqualificazione dell'illuminazione pubblica. Verranno posizionati led in tutti i punti luce già esistenti e installati altri 25 nuovi, con un risparmio energetico del ben 72%. Entro il 30 ottobre si interverrà poi sulla viabilità del paese attraverso un nuovo asfaltamento delle strade ed il posizionamento di barriere di protezione a lato della carreggiata in alcuni punti, oltre che il rifacimento di un muro di sostegno in frazione Pregaroldi.

Infine, l'Amministrazione sta sistemando i due parchi comunali in modo da renderli conformi alle normative anti-Covid grazie a barriere e giochi nuovi. Uno sguardo è stato posto, ovviamente, anche a cittadini e attività commerciali. “Alle attività commerciali e artigianali – spiega Gentili – non faremo pagare la tassa Tari per 4 mesi. Mentre per le famiglie abbiamo deciso di organizzare il Cre a luglio e di sostenerne l'80% della spesa a bambino (il costo è di 138 euro a settimana). Siamo contenti di aver avuto ben 17 iscritti, per noi una buona risposta”.

A quando però il termine delle opere in programma? “Tutti questi lavori – ha precisato il sindaco – realizzati con fondi regionali, statali, di bandi vinti e di avanzo di bilancio comunale, inizieranno e termineranno secondo i nostri piani entro la fine del 2020”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross