Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Bruna Alpina Originale, il concorso nazionale a Lenna: vince Armada da Oneta

La vacca di cinque anni incoronata alla mostra concorso nazionale di razza Bruna Alpina Originale E c'è chi ha fatto dieci chilometri a piedi con le vacche al seguito per partecipare alla fiera.
28 Ottobre 2019

E' Armada (in foto: sulla destra), vacca pluripara di cinque anni, dell'azienda agricola Eugenia Abbadini di Oneta, in Val Seriana, la nuova regina delle Alpi. La bovina è stata eletta  alla mostra concorso nazionale della Bruna Alpina Originale, giunta alla seconda edizione e svoltasi all'agriturismo Ferdy di Lenna, in alta Valle Brembana.

Sono arrivati allevatori da Bergamo, Sondrio, Lecco ma anche dalle province del Piemonte, a sottolineare l'importanza dell'evento. La Bruna Alpina Originale un tempo era l'antica razza delle Alpi, oggi è considerata a rischio di estinzione e l'Associazione nazionale mira al recupero e alla sua valorizzazione. 

Quella di domenica 27 ottobre, è stata una giornata di festa, all'insegna di biodiversità, sostenibilità, benessere animale e libertà di pascolo. Sono questi, infatti, i concetti cardine dell'associazione  che da anni si batte per il recupero dell'animale oggi sempre più sinonimo anche di recupero del territorio, grazie alle particolari caratteristiche rustiche di questa razza. Elementi che sono emersi al concorso di Lenna, seconda edizione della mostra, che ha visto in gara un centinaio di capi. “E stata una festa straordinaria – dice il vicepresidente dell'Associazione Nicolò Quarteroniin una bellissima cornice di tempo e di gente. Oggi hanno vinto tutti, tutti gli allevatori che hanno partecipato, gli allevatori che credono nei valori dell'associazione e di questa razza, l'antica razza delle nostre Alpi”.

Tra loro Corinne Carrara di Dossena (Bergamo), che, a piedi, ha portato sette vacche in gara da Serina a Lenna, percorrendo sentieri per dieci chilometri. Partendo all'alba. Entusiasti gli allevatori in concorso ed esaltanti la gara e l'assegnazione dei premi nelle varie categorie, sottolineati dal battito di mani ritmato del numeroso pubblico. Reginetta tra le manze un capo di Simone Micheletti di Piateda (Sondrio). A conclusione l'asta di vacche e tori, con quotazioni arrivate fino a 2.500 euro.

Ultime Notizie

X
X
linkcross