Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Chiusa la raccolta fondi, la CRI Valle Imagna avrà una nuova ambulanza: ''grazie di cuore a tutti''

Obiettivo raggiunto: la Croce Rossa Valle Imagna, unità territoriale con sede a Sant'Omobono Terme, ha raccolto i fondi necessari per l'acquisto di una nuova ambulanza. Dai tifosi atalantini una donazione di 23.750 mila euro.
18 Settembre 2020

Obiettivo raggiunto: la Croce Rossa Valle Imagna, unità territoriale con sede a Sant'Omobono Terme, ha raccolto i fondi necessari – all'incirca 80 mila euro – per l'acquisto di una nuova ambulanza, in sostituzione dell'attuale mezzo in uso inaugurato nel 2005 e che ormai ha raggiunto quasi 200 mila chilometri, macinati instancabilmente lungo le strade valdimagnine. La raccolta fondi, aperta sul portale buonacausa.org e attraverso il conto della CRI, è stata organizzata dalla CRI Valle Imagna in collaborazione con il Comitato Uniti per la Valle Imagna, che raccoglie imprenditori, artigiani, commercianti, enti pubblici e residenti del territorio che hanno a cuore la propria valle.

Chiave di volta di un arco fatto di solidarietà è stata la donazione da parte dei tifosi atalantini, che in collaborazione con alcuni tifosi di Innsbruck, hanno consegnato alla Croce Rossa ben 23.750 mila euro, andando a chiudere definitivamente la raccolta fondi iniziata lo scorso aprile. L'importo è stato raccolto attraverso la vendita di magliette “speciali”, un tributo da parte della Curva Nord Bergamo e della Tifoseria Atalantina nei confronti di medici, infermieri e tutti coloro che nei mesi più duri dell'emergenza hanno messo a repentaglio la propria vita per salvarne altre.

Grazie al grande Cuore degli Atalantini e all'importante contributo dei ragazzi di Innsbruck abbiamo consegnato 23.750 mila euro alla Croce Rossa di Sant'Omobono Terme – si legge sulla pagina Facebook “Sostieni la Curva”Con questo contributo è stato raggiunto l'obiettivo di 65mila euro e tra pochi giorni avverrà l'ordine per la nuova autoambulanza. I ringraziamento che abbiamo ricevuto stasera li giriamo a tutti quelli che hanno dato una mano, un lavoro di squadra per un risultato che ci riempie d'orgoglio”.

Soddisfatto e grato del risultato anche Gianbattista Manzinali, presidente della CRI Valle Imagna. “Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, grazie al contributo di tutti, a partire dai singoli cittadini fino ai Comuni e al BIM. Siamo veramente felici di tutto questo sostegno, ringraziare tutti sarebbe poco in confronto a quello che abbiamo ricevuto – spiega il presidente – Ieri sera alcuni tifosi atalantini ci hanno portato il ricavato della vendita delle loro magliette, che hanno deciso di devolvere alla nostra raccolta fondi. È stata una bella sorpresa e inaspettata, ci hanno consegnato una cifra davvero importante che non potevamo neanche immaginare. Con loro c'erano anche due fra i tifosi di Innsbruck che hanno contribuito all'iniziativa e sono venuti apposta dall'Austria. Settimana prossima partirà l'ordine per la nuova ambulanza: un grazie di cuore a tutti”.

Soddisfazione per il risultato raggiunto anche da parte dei promotori dell'iniziativa. “La Curva Nord ieri sera ha donato ben 23.750 euro per la nuova ambulanza per la Croce Rossa di Sant'Omobono Terme – sono le parole di Demis Todeschini, vice sindaco di Sant'Omobono Terme e portavoce del Comitato – Il cuore dell'Atalanta e quello dei suoi tifosi è grandissimo. Come portavoce del Comitato della raccolta voglio esprimere un grazie immenso. Ora l'obiettivo della raccolta fondi è pressoché raggiunto e la nuova ambulanza a breve sarà una realtà. Grazie a tutti i cittadini, imprese e comuni che hanno sostenuto questa iniziativa”.

Mi sono chiesto, nel mio piccolo, che contributo potessi dare per il mio territorio – spiega Salvatore Filippi, promotore dell'iniziativa e titolare dell'azienda Filippi 1971 di Berbenno – Noi siamo molto insediati sul territorio, in cui io credo moltissimo e che cerco di far crescere sempre il più possibile. Abbiamo deciso così di mettere in campo una raccolta fondi per l'acquisto di una nuova ambulanza, che andasse a sostituirne una un po' datata in dotazione alla Croce Rossa Valle Imagna. Ho chiamato amici e aziende, tutte sul territorio, che hanno risposto in maniera positiva. La ciliegina sulla torta l'abbiamo conclusa ieri sera con un gruppo di ragazzi della Curva Nord dell'Atalanta, che hanno portato un contributo di 23.750 euro ricavati dalla vendita di magliette. Un grandissimo grazie non basterebbe nemmeno, a loro e a tutti coloro che hanno contribuito a favore della raccolta fondi”.

Un grande supporto, che nel giro di 5 mesi ha permesso di raggiungere la cifra necessaria all'acquisto. “Un grazie va anche ai Comuni che hanno contribuito e al presidente della Comunità Montana Facchinetti, che si è adoperato per la causa – aggiunge Filippi – È grazie al supporto di tutti se in cinque mesi abbiamo raccolto più di 70 mila euro. Aver trovato tutto questo supporto sul territorio è motivo di soddisfazione e permetterà di avere un mezzo nuovo, più efficiente e di ultima generazione. I soldi in più verranno utilizzati sempre nell'ambito della CRI, per manutenzione ordinaria o straordinaria dei mezzi”.

La nuova ambulanza porterà il nome di Pierino Frosio Roncalli, per 43 anni instancabile volontario della Croce Rossa Valle Imagna, scomparso lo scorso marzo. “All'interno del volontariato che ruota attorno al mondo della Croce Rossa esiste un'organizzazione eccezionale, ciò che ho potuto osservare in questi mesi è motivo di elogio da parte mia nei loro confronti – conclude Filippi – Tanto di cappello a tutti i volontari, che fanno un lavoro eccezionale mettendosi a disposizione tutto l'anno per aiutare gli altri”.

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross