Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Coprifuoco alle 23 dal 15 maggio? Pressing anche su ripartenza piscine al chiuso e matrimoni

Il Governo spinge l'acceleratore su turismo e riaperture. Diversi gli argomenti di discussione: feste di nozze, piscine al chiuso e coprifuoco, che forse slitterà alle 23.
6 Maggio 2021

Il Governo spinge l'acceleratore su turismo e riaperture. Fra mercoledì e venerdì di settimana prossima, la cabina di regia si riunirà insieme al Presidente del Consiglio, per discutere dei prossimi passi in vista dell'estate. Diversi gli argomenti di discussione: feste di nozze, piscine al chiuso e anticipare la riapertura di bar e ristoranti con tavoli al chiuso, per ora fissata al 1° giugno.

L'argomento centrale è però il coprifuoco, fra chi vorrebbe cancellarlo definitivamente e chi vorrebbe farlo slittare di qualche ora: l'ipotesi più probabile è che venga spostato alle 23. Quando ancora non si sa, ma indiscrezioni riportano come data il 17 maggio a seconda dell'andamento dei contagi che, per il momento, riflettono una buona tendenza.

Buone notizie per il Green Covid Pass, il “lasciapassare verde” che dal 15 maggio permetterà di spostarsi per turismo (e quindi per le situazioni di necessità ed urgenza basterà l'autocertificazione) anche fra Regioni di diverso colore, a fronte di un tampone negativo di 48 ore oppure un attestato di avvenuta guarigione o avvenuta vaccinazione. Dibattito, invece, per le piscine al chiuso delle quali nell'ultimo Decreto Legge non si fa cenno e restano dunque chiuse.

 

Il Governo ha aperto un tavolo tecnico al riguardo affinché si possa ripartire il prima possibile ed in sicurezza – come accadrà per le palestre il prossimo 1° giugno. Pressing anche per matrimoni e cerimonie: protocolli con tamponi, distanziamento e figure “Covid-manager” ci sono già. A mancare è una data, che potrebbe essere quella del 15 giugno. Si chiede di anticipare anche la riapertura dei parchi a tema, per ora fissata al 1° luglio.

IL CALENDARIO DELLE RIAPERTURE

Dal 15 maggio

• Non ci sarà più la quarantena obbligatoria di 5 giorni per chi entra in territorio italiano da un Paese Europeo. Per chi arriva dagli Usa, ancora nessuna novità;
• I cittadini residenti in Europa potranno entrare in Italia solamente se muniti di un certificato verde italiano;
• Visite ad amici e parenti fino a 4 persone (e non più 2 come avveniva in precedenza), in zona gialla in ambito regionale e in zona arancione comunale. Vietate in zona rossa;
​• Riaprono le attività nelle piscine all'aperto in zona gialla.

Dal 17 maggio

• Il coprifuoco potrebbe slittare alle 23 (fino alle 5 del mattino) oppure rimosso completamente.

Dal 1 giugno

• Ristoranti e bar possono riaprire anche al chiuso, dalle 5 alle 18, in zona gialla. L'asporto sarà consentito fino alle 22;
• Sempre in zona gialla riprendono anche le attività sportive al chiuso di palestre, sale per danza, yoga e pilates. Riaprono anche stadi e palazzetti dello sport, con un limite massimo di capienza.

Dal 15 giugno

• In zona gialla riaprono le fiere.

Dal 1 luglio

• Via libera anche a convegni e congressi in zona gialla;
• Riaprono anche centri termali e saranno consentite le attività in parchi tematici e di divertimento.

(Fonte: corriere.it)

Ultime Notizie

X
X
linkcross