Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Coronavirus: crollano le prenotazioni negli agriturismi, ma offrono l’accoglienza più sicura

''Da quando si è verificata l’emergenza coronavirus le telefonate per annullare pranzi, cene e soggiorni non si contano più: arrivano sia dall’Italia sia dall’estero''.
29 Febbraio 2020

“Nonostante le nostre strutture siano luoghi sicuri dove poter gustare i sapori del territorio, le prenotazioni non arrivano e le disdette sono sempre più numerose”. E’ questo l’amaro commento di Paolo Vecchi, il presidente provinciale di Terranostra, l’associazione di Coldiretti che si occupa di agriturismo. “Da quando si è verificata l’emergenza coronavirus – prosegue preoccupato Vecchi -  le telefonate per annullare pranzi, cene e soggiorni non si contano più: arrivano sia dall’Italia sia dall’estero”.

Si tratta di un vero e proprio disastro, dovuto oltre che alle perdite economiche immediate  anche al grave danno di immagine che si sta creando. Ad essere pesantemente penalizzate sono anche le strutture che propongono l’attività didattica.

Coldiretti Bergamo invita a riflettere sul fatto che gli agriturismi sono spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari lontano dagli affollamenti, con un numero contenuto di posti letto e a tavola, pertanto sono forse il luogo più sicuro per rilassarsi fuori dalle mura domestiche, difendendosi dal contagio. Per dare prospettive al settore agrituristico, Coldiretti Bergamo invita le istituzioni ad individuare misure di sostegno alle attività più duramente colpite attraverso misure da hoc.

Per quanto riguarda  invece la necessità di un rilancio delle aziende agrituristiche, Coldiretti Bergamo accoglie positivamente l’idea lanciata dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, di istituire un tavolo con i soggetti interessati per cercare di trovare risposte concrete alle urgenze del turismo. Anche l’associazione agrituristica Terranostra ha avviato una campagna nazionale per far conoscere le bellezze enogastronomiche dei territori.

Relativamente al quadro generale che si è creato, Coldiretti Bergamo invita a rispettare le norme e i comportamenti di precauzione necessari in questo momento, ma senza cedere a paure irrazionali e al panico.

Ultime Notizie

X
X
linkcross