Elezioni Valle Imagna, 4 conferme su 5: le prime parole dei nuovi sindaci

Eleonora Busi 05/10/2021 0 commenti

Quattro riconferme e un volto nuovo: questi i risultati delle elezioni elettorali in Valle Imagna, che domenica 3 e lunedì 4 ottobre hanno chiamato alle urne 38 Comuni in tutta la Bergamasca, 5 dei quali proprio in Valle: si tratta di Bedulita, Costa Imagna, Locatello, Palazzago e Strozza.

A Bedulita si riconferma Roberto Facchinetti, sindaco uscente e al quarto mandato nel paese valdimagnino (inframezzato da cinque anni come assessore ai Servizi Sociali). Facchinetti, che è anche Presidente della Comunità Montana Valle Imagna, con la sua lista “Per un Comune democratico” a ricevuto l'84% delle preferenze, ovvero 244 voti su 313 votanti, mentre l'altro candidato, Leonardo Turi con “Scelta vincente per Bedulita” ha ottenuto 46 voti. Dieci le schede bianche e tredici quelle nulle. Come riporta L'Eco di Bergamo, diversi i progetti che Facchinetti e la sua rinnovata Amministrazione intendono portare avanti: dal coinvolgimento dei giovani fino a progetti di rigenerazione urbana e in particolar modo della viabilità soprattutto in alcune località del paese, come Pridam e le contrade di Fenile, Camaglone e Piazzola. Facchinetti punta anche a sbloccare i decennali lavori al campo sportivo, sfruttando i bandi disponibili, ed al completamente dell'ampliamento stradale di via Roma che dalla chiesa porta al cimitero.

Riconferme anche a Costa Valle Imagna, dove è stato rieletto Umberto Mazzoleni, che ha ottenuto con la sua lista “Uniti per Costa, tradizione e futuro” il 70,8% delle preferenze sul 76% di cittadini recatisi alle urne. Lo sfidante, Carlo Capoferri con la lista “Costa Comune” ha ricevuto il 26,4% dei voti: una sfida, quella fra il ri-eletto sindaco Mazzoleni e Capoferri, replicata anche cinque anni fa con lo stesso esito. “Siamo una squadra rinnovata che ha voglia di lavorare – ha dichiarato il neo primo cittadino Umberto Mazzoleni a L'Eco di Bergamo – Abbiamo presentato un nutrito programma che vogliamo realizzare nei prossimi cinque anni con interventi nelle infrastrutture del nostro paese. Incontri mirati per capire le necessità delle contrade, interventi di ampliamento e sicurezza, l'integrazione di aree pedonali e completamento dei marciapiedi, ma anche incrementare i servizi turistici per far tornare i villeggianti. È già in programma una pista ciclopedonale che collegherà Costa a Roncola, che terminerà infine in località Forcella Alta. Abbiamo in cantiere anche un progetto di albergo diffuso, una start-up molto articolata e ben organizzata. Abbiamo tanto lavoro da fare e coinvolgeremo i nostri concittadini”.

Anche a Locatello è stata riconfermata Simona Carminati, che correva in solitaria con la lista “Insieme per Locatello”. Unico ostacolo il quorum (soglia fissata al 40%), abbondantemente superato con quasi il 60% degli aventi diritto che si sono presentati alle urne. Carminati ha ricevuto un ampio consenso: 330 voti su 355 votanti, quasi il 93% di preferenze. “Questa riconoscenza dei miei concittadini sono uno stimolo a fare meglio e di più” ha commentato a L'Eco di Bergamo. Nei prossimi giorni verrà nominata la Giunta, a cui seguirà il primo Consiglio comunale. “Abbiamo un programma di opere – ha proseguito – che sono la continuità di quello già fatto e programmato, in attesa di finanziamenti attraverso i bandi. Puntiamo a riqualificare ed efficientare il patrimonio energetico comunale, migliorare la sicurezza del nostro territorio, dell'ambiente e delle persone, prestando particolare attenzione ai soggetti fragili. Per la scuola desideriamo favorire a collaborazione ed il dialogo costante per dare vita a progetti condivisi che supportino i bambini nello sviluppo delle loro potenzialità. Un grazie di cuore ai miei cittadini che hanno ridato fiducia a me e alla mia squadra”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

Unico volto nuovo di queste elezioni è Andrea Bolognini, eletto sindaco a Palazzago in successione e continuità con l'uscente Michele Jacobelli e la sua Giunta. Bolognini, già consigliere comunale dal 2011 e assessore dal 2013, ha ricevuto un'alta percentuale di consensi con la lista partitica “Lega Palazzago”, pari a circa l'85% dei votanti. L'avversario Enzo Galizzi, con la lista “Cittadini Liberi”, ha invece ottenuto il 15% dei voti. “Sono un po' dispiaciuto per la bassa percentuale di votanti, il 41% – ha commentato Bolognini a L'Eco di Bergamo – Penso che questa disaffezione al voto meriti una riflessione da parte nostra, cercheremo di coinvolgerli. Ci metteremo subito al lavoro, nei prossimi giorni nominerò la Giunta e quindi il via al primo Consiglio comunale. Prevediamo di coinvolgere i consiglieri attraverso deleghe sulle varie problematiche che dovranno affrontare con gli assessori. È una maggioranza rinnovata con diversi giovani che hanno voglia d'impegnarsi. I principi che guidano il nostro gruppo sono ormai da decenni un'attenzione al territorio, che intendiamo valorizzare e preservare con interventi, e lo sviluppo di una seria politica per famiglie e giovani, con interventi di sostegno che consentano loro di affrontare con più tranquillità il futuro. Continueremo a promuovere la nostra identità storica e culturale”.

Infine a Strozza si riconferma Riccardo Cornali, con la lista “4.0 Strozza No discarica Sì sviluppo”. 379 i voti a favore di Cornali (68,17% delle preferenze), mentre la lista avversaria “Noi per voi” guidata da Mauro Capelli ha ottenuto il 31,83%. L'obiettivo di Cornali e della sua squadra, come riportato da L'Eco di Bergamo, è quello di proseguire lungo il percorso degli ultimi cinque anni, portando avanti tutti i progetti nuovi ed in corso, dalla riqualificazione dell'illuminazione pubblica (in diverse aree del paese) fino al recupero di cinque fontane antiche ormai abbandonate. Un altro progetto in cantiere è la realizzazione all'interno del Centro Sportivo di una Sala Polivalente che verrà ricavata ricoprendo il campo da tennis e da bocce. Per gli studenti, Cornali ha intenzione di sistemare cinque fermate degli autobus lungo la SP14 e la realizzazione di un marciapiede a Cabrozzo. Ovviamente ci si muoverà anche per chiudere definitivamente l'annosa questione della discarica all'ex cava.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph