Il Green Pass è ufficiale: come funziona, come richiederlo e quando si potrà viaggiare in UE

Eleonora Busi 17/06/2021 0 commenti

Il “Green Pass” è ufficiale: il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato nel pomeriggio di oggi, giovedì 17 giugno, il Dpcm che definisce le modalità di rilascio della cosiddetta “Certificazione verde COVID-19” che servirà a rendere più semplice l'accesso a eventi e strutture in Italia, per accedere a residenze sanitarie assistenziali e spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione". A partire dal 1° luglio, inoltre, sarà valido come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell'Unione europea e dell’area Schengen.

Ma come funziona il Green Pass?

La certificazione verrà automaticamente rilasciata e messa a disposizione gratuitamente a chi:
• ha effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni;
• ha completato il ciclo vaccinale;
• è risultato negativo a tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti;
• è guarito dal Covid nei sei mesi precedenti.

La validità, invece, dipende a seconda della prestazione sanitaria. Per cui, per chi ha ricevuto soltanto la prima dose, il Green Pass avrà validità fino alla dose successiva, mentre per il ciclo vaccinale completo – compreso il vaccino monodose – la validità sarà di 270 giorni (circa nove mesi). Nei casi di tampone negativo, la Certificazione varrà per 48 ore, infine nei casi di guarigione la durata è di 180 giorni (sei mesi).

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

Come si ottiene il Green Pass?

Il Certificato sarà disponibile sia cartaceo (quindi stampabile) che digitale, dotato in entrambi i casi di un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. Entro il 28 giugno, tutti coloro che ne avranno diritto riceveranno via sms o e-mail il codice per avvenuta vaccinazione, test negativo o guarigione da Covid, fondamentale per scaricare il proprio documento.

I canali digitali sono: l'applicazione Immuni, il sito web dedicato www.dgc.gov.it, oppure il Fascicolo Sanitario Elettronico. Per ricevere il proprio Green Pass è necessario disporre della Tessera Sanitaria oppure di identità digitale (SPID o Carta d'Identità Elettronica) e del codice ricevuto via e-mail o sms. In alternativa, si può richiedere il Certificato al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o al farmacista, che potranno recuperarlo grazie al Sistema Tessera Sanitaria mostrando il codice fiscale e la propria Tessera.

Voglio viaggiare all'estero: posso usare il mio Green Pass?

A partire dal 1° luglio la Certificazione verde COVID-19 sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell'Unione europea e dell’area Schengen. Ciò significa che non potranno essere imposte ulteriori restrizioni, come quarantene obbligatorie o tamponi all'arrivo, se si dispone del Green Pass rilasciato in Italia.

Per assistenza tecnica, il Governo ha messo a disposizione il Call Center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20), l'indirizzo e-mail cittadini@dgc.gov.it oppure il sito web www.dgc.gov.it

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte immagine in evidenza: dgc.gov.it)

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

     








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph