Variante di Zogno, i collaudi volgono al termine ma ancora non c'è una data di apertura

Eleonora Busi 14/09/2021 1 commenti

“Aria sta chiudendo gli ultimissimi passaggi legati alle verifiche tecniche di sicurezza, poi toccherà alla Provincia”: così l'assessore regionale ai Trasporti, Claudia Maria Terzi, ha commentato i collaudi che da qualche tempo procedono all'interno della tanto attesa variante di Zogno, a cura della società “Aria Spa” per conto proprio di Regione Lombardia. E anche se le verifiche sembrano ormai volgere al termine senza particolari intoppi, ancora non è trapelata nessuna data di possibile apertura della nuova strada, sebbene Aria Spa stessa parli di una “apertura imminente”.

A frenare il taglio del nastro ufficiale sarebbe soltanto una questione di burocrazia, di cui si dovrà occupare la Provincia: fra documenti e carte bollate, lo step finale sarà quello di collegare l'apparato della variante con la società dell'Aquila che si occuperà a distanza della sicurezza all'interno delle due gallerie.

Come funziona? In caso di problemi – come un incendio o un veicolo fermo – si attiverà lo stop e verranno inoltrate delle indicazioni sul da farsi agli operai della Provincia, che verrà appositamente formato.

#iscrivi_ newsletter#

 

L'apertura della variante zognese sarebbe dovuta inizialmente avvenire per la fine di giugno, poi alcuni intoppi avevano fatto rimandare più volte il termine. I primi lavori erano stati avviati già nel lontano 2011, ma dopo tre anni tutto si era fermato a causa di fondi mancanti.

La Regione investì allora altri 33,1 milioni di euro e dopo aver affidato la gara d'appalto all'Impresa Collini di Trento, il cantiere era ripreso nell'ottobre del 2019. La variante di Zogno è lunga 4,3 chilometri e per 2,8 attraversa le due gallerie presenti sul percorso, chiamate Inzogno e Monte di Zogno.

Nel frattempo ad Ambria, frazione di Zogno, sono partiti i lavori per la nuova rotatoria all'altezza delle cinque vie, crocevia dove si incontrano la SP della Valle Serina, il Ponte sul Brembo e le strade per Camanghè, Ambria e Spino al Brembo. La rotonda fa parte delle opere di compensazione della Sanpellegrino (che si è fatta carico dei costi) per la realizzazione del nuovo parcheggio multipiano in località Alderò (Zogno).

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte: L'Eco di Bergamo | Photo Credit: Alberto Sangalli via Facebook)

COMMENTI

Piero 16/09/2021

No comment

Lascia un commento





Settembre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

   




Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph