Zogno, visite guidate gratuite a villa Belotti, museo della Valle e di San Lorenzo, Parrocchiale

Redazione 30/07/2020 0 commenti

Zogno, conosciuto per il suo passato industriale, vanta anche un ricco patrimonio racchiuso nei musei, testimonianze della storia e delle tradizioni locali da valorizzare e tramandare. Oggetti, strumenti e opere d’arte che confermano sia il passato agricolo e rurale della Valle Brembana, sia l’evoluzione industriale di Zogno, a fondo Valle, senza tralasciare le tracce tramandate dalla fede e dalla spiritualità della popolazione di questa zona.

“Zogno, poco distante da provincie come Milano e Brescia, può essere una meta ideale per trascorrere dei momenti di intrattenimento culturale, oltre che di relax e svago all’aria aperta- spiega l’assessore al turismo G.Paolo Pesenti - La sua storia può essere raccontata e vissuta attraverso i Musei presenti sul territorio. Volevamo offrire un’occasione a residenti e a turisti di conoscere Zogno in tutti i suoi aspetti”.

Da qui, l’organizzazione di visite guidate gratuite ai musei con i seguenti temi: “Dalla preistoria ai tempi moderni, attraverso la visita al Museo della Valle e a seguire alla casa museo Bortolo Belotti e “arte sacra tra chiese e Musei” con visita alla Parrocchiale e al Museo di San Lorenzo.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Sabato 1 agosto e sabato 29 agosto una guida turistica certificata accompagnerà gratuitamente alla scoperta della Parrocchiale e delle opere d’arte al suo interno e al Museo di San Lorenzo. Visite che porteranno a scoprire curiosità e storia locale legate alla costruzione della Chiesa attuale e a scoprire le collezioni di arte sacra, frutto delle ricerche di don Giulio Gabanelli, e di un gruppo di cultori di storia locale che hanno raccolto e poi restaurato oggetti religiosi e testimonianze d’arte sacra, prodotti per la maggior parte in Valle Brembana, ma provenienti anche da altre vallate alpine e località della provincia.

In programma per domenica 9 agosto e domenica 30 agosto l’occasione di conoscere un altro patrimonio storico museale di Zogno: si inizia con la visita al Museo della Valle, museo che raccoglie circa 2500 oggetti esposti in 12 sale che raccontano, sotto vari aspetti la vita della comunità. Il museo è arricchito con altre due sezioni: una paleontologica e una archeologica.

Si prosegue con la conoscenza di Bortolo Belotti, della sua villa e delle sue opere: un avvocato, un politico, un ministro, uno storico, un poeta, un esiliato, insomma una figura di spicco nella bergamasca del secolo scorso, che con Zogno e la Valle Brembana ha sempre avuto un legame importante. Le stesse visite sono previste anche per sabato 12 e domenica 13 dicembre, ma viste le giornate con un taglio dedicato a nonni e nipoti.

La partecipazione per tutte le escursioni è gratuita, previa prenotazione obbligatoria (mail:terredibergamo@gmail.com – SMS Whatsapp 339.3770651). Posti limitati. Presentarsi muniti di mascherina per il rispetto del protocollo anti-covid. Per maggiori informazioni: www.zognoturismo.it

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Settembre 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph