Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Da Valleve a Edolo, l'orso di passaggio sulle Orobie sbrana due asini

Da poche settimana svegliatosi dal letargo in quel di Valleve, in Valle Brembana, l'orso bruno di nome M18 di sei anni arrivato dal Trentino Alto Adige, e spesso di passaggio sulle Orobie, ha cominciato a fare i primi danni.
5 Aprile 2018

Da poche settimana svegliatosi dal letargo in quel di Valleve, in Valle Brembana, l'orso bruno di nome M18 di sei anni arrivato dal Trentino Alto Adige, e spesso di passaggio sulle Orobie, ha cominciato a fare i primi danni. 

Vittime del suo passaggio due asini in Alta Valle Camonica, che sono stati sbranati durante la notte. I due animali si trovavano in un prato recintato all'esterno di una cascina di Cortenedolo, frazione di Edolo. I proprietari si sono trovati di fronte la macabra scena delle carcasse dei loro animali la mattina seguente. 

Come riporta l'Eco di Bergamo, M18 dispone di un radiocollare che permette alla Guardia Forestale della Provincia di Trento (la "casa" di M18) di controllarne i suoi spostamenti. Regione Lombardia ha assicurato a chi dovesse subire danni da orsi o lupi che è possibile chiedere un risarcimento. È inoltre permesso agli allevatori di chiedere recinzioni elettrificate per prevenire gli attacchi.

"Ormai è diventata una presenza abituale da circa 4-5 stagioni, ha trascorso soprattutto l'infanzia da noi, quando i cuccioli maschi vengono allontanati dal branco - spiega Stefano Locatelli, l'appassionato che ha immortalato l'orso il 10 marzo scorso a Valleve - Una volta l'ho anche incontrato, ha sentito probabilmente il mio odore ed è fuggito. Ora è diventato adulto ed è molto probabile che rientri definitivamente in Trentino".

(Fonte Immagine Stefano Locatelli)

Ultime Notizie

X
X
linkcross